LEGGE 21 dicembre 1978, n. 845

Legge-quadro in materia di formazione professionale.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 23/09/2015)
Testo in vigore dal: 20-7-1993
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 24.
                  (Contributi dei fondi comunitari)

  Le  regioni,  nell'ambito  della  programmazione e dei piani di cui
all'articolo  5,  autorizzano  per  l'area  di propria competenza, la
presentazione ai competenti organi della Comunita' economica europea,
tramite  il  Ministero  del  lavoro  e  della previdenza sociale, dei
progetti   di  formazione,  finalizzati  a  specifiche  occasioni  di
impiego,  predisposti  dagli  organismi indicati all'articolo 8 della
decisione  del  consiglio  delle Comunita' europee n. 71/66/CEE del 1
febbraio  1971,  modificata  dalla  decisione  n.  77/801/CEE  del 20
dicembre 1977.
  Il  Comitato  interministeriale  per  la  programmazione  economica
(CIPE), entro il 30 settembre di ogni anno, indica, in conformita' di
parametri   da   fissare  dalla  commissione  interregionale  di  cui
all'articolo 13 della legge 16 maggio 1970, n. 281, il limite massimo
di  spesa  entro  cui ciascuna regione puo' autorizzare l'inoltro dei
progetti  per  ottenere  sia  i contributi previsti dal Fondo sociale
europeo sia l'integrazione del Fondo di rotazione di cui all'articolo
seguente. ((1))
---------------
AGGIORNAMENTO (1)
  Il  D.L.  20  maggio  1993,  n. 148, convertito, con modificazioni,
dalla  L.  19 luglio 1993, n. 236 ha disposto (con l'art. 9 comma 12)
che  "sono  abrogate le disposizioni contenute negli articoli 22, 24,
25  e  26  della  legge  21  dicembre 1978, n. 845, per le parti gia'
disciplinate dalle disposizioni del presente articolo."