DECRETO-LEGGE 20 giugno 2012, n. 79

Misure urgenti per garantire la sicurezza dei cittadini, per assicurare la funzionalita' del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e di altre strutture dell'Amministrazione dell'interno, nonche' in materia di Fondo nazionale per il Servizio civile. (12G0105)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 21/06/2012.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 7 agosto 2012, n. 131 (in G.U. 09/08/2012, n. 185).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/12/2016)
Testo in vigore dal: 1-1-2013
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 5 
 
 
Disposizioni in materia di Fondo nazionale per il servizio  civile  e
                di sportelli unici per l'immigrazione 
 
  1. Le somme del Fondo di rotazione per la solidarieta' alle vittime
dei reati di tipo mafioso, delle richieste estorsive e dell'usura  di
cui all'articolo 2, comma 6-sexies,  del  decreto-legge  29  dicembre
2010, n. 225, convertito, con modificazioni, dalla legge 26  febbraio
2011,  n.  10,  resesi  disponibili  al  termine  di  ogni  esercizio
finanziario ed accertate, con decreto del Ministro  dell'interno,  di
concerto  con  il  Ministro  dell'economia  e  delle  finanze,   sono
riassegnate, previo versamento all'entrata del bilancio dello  Stato,
al Fondo di cui all'articolo 7-quinquies, comma 1, del  decreto-legge
10 febbraio 2009, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge  9
aprile 2009, n. 33, per essere destinate alle esigenze dei Ministeri. 
  2. Una quota delle risorse resesi disponibili al termine  dell'anno
2011, non superiore a 30 milioni di euro, accertate con le  procedure
di  cui  al  comma  1,  e  determinate  con  decreto   del   Ministro
dell'interno, di concerto  con  il  Ministro  dell'economia  e  delle
finanze, entro trenta giorni dalla data di entrata  in  vigore  della
presente disposizione, sono versate all'entrata  del  bilancio  dello
Stato per essere riassegnate, nell'anno 2012, ad  apposito  programma
dello stato di previsione del Ministero dell'economia e delle finanze
relativo  al  Fondo  nazionale  per  il  Servizio   civile   di   cui
all'articolo 19, della legge 8 luglio 1998, n.  230.  Per  assicurare
l'operativita'  degli  sportelli  unici  per   l'immigrazione   delle
Prefetture-uffici   territoriali   del   Governo   e   degli   Uffici
immigrazione  delle  Questure,  il  termine  di  cui   al   comma   1
dell'articolo  15  del  decreto-legge  29  dicembre  2011,  n.   216,
convertito, con modificazioni, dalla legge 24 febbraio 2012,  n.  14,
e' prorogato fino al 31 dicembre 2012, fermo restando quanto disposto
dall'articolo 2, comma 6, del decreto-legge 29 dicembre 2010, n. 225,
convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2011, n. 10, e
a tale fine, con le medesime procedure di cui al  primo  periodo  del
presente comma, una quota ulteriore di  euro  10.073.944  per  l'anno
2012 e' assegnata ad apposito programma dello stato di previsione del
Ministero dell'interno. ((2)) 
  3. Il Ministro dell'economia e  delle  finanze  e'  autorizzato  ad
apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio. 
 
----------------- 
AGGIORNAMENTO (2) 
  La L. 24 dicembre 2012, n. 228, ha disposto (con  l'art.  1,  comma
410) che "Il termine di cui all'articolo 5, comma 2, secondo periodo,
del  decreto-legge  20  giugno   2012,   n.   79,   convertito,   con
modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 131, e' prorogato al  30
giugno 2013, fermo restando quanto disposto dall'articolo 2, comma 6,
del  decreto-legge  29  dicembre  2010,  n.  225,   convertito,   con
modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2011, n. 10. A tal  fine,  con
le procedure di cui all'articolo 5, comma  1,  del  decreto-legge  20
giugno 2012, n. 79,  convertito  con  modificazioni,  dalla  legge  7
agosto 2012, n. 131, una somma pari a euro 10.078.154 per l'anno 2013
e' assegnata all'apposito programma dello  stato  di  previsione  del
Ministero dell' interno."