LEGGE 17 febbraio 1982, n. 46

Interventi per i settori dell'economia di rilevanza nazionale.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 19/10/2012)
Testo in vigore dal: 12-8-2012
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 14. 
 
  Presso   il   Ministero    dell'industria,    del    commercio    e
dell'artigianato  e'  istituito  il  "Fondo  speciale  rotativo   per
l'innovazione tecnologica". Il fondo  e'  amministrato  con  gestione
fuori bilancio ai sensi dell'articolo 9 della legge 25 novembre 1971,
n. 1041. 
  Gli interventi del fondo hanno per  oggetto  programmi  di  imprese
destinati ad introdurre rilevanti avanzamenti tecnologici finalizzati
a nuovi prodotti o processi produttivi o al miglioramento di prodotti
o processi produttivi gia' esistenti, oppure rilevanti innovazioni di
contenuto stilistico  e  qualitativo  del  prodotto.  Tali  programmi
riguardano le attivita' di progettazione, sperimentazione,  sviluppo,
preindustrializzazione e  i  processi  realizzativi  di  campionatura
innovativa, unitariamente considerati. 
  COMMA ABROGATO DAL D. LGS. 27 LUGLIO 1999, N. 297. (3) (4) 
  Il  Ministro  delle  attivita'  produttive  provvede  con   proprio
decreto,  adottato  previo  parere  delle  regioni   interessate,   a
stabilire annualmente la percentuale delle risorse riservata  in  via
prioritaria ai programmi di sviluppo precompetitivo presentati  dalle
piccole e medie imprese. Tale quota non puo' essere inferiore  al  25
per cento delle riserve annuali disponibili. (8) ((10)) 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (3) 
  La L. 5 ottobre 1991, n. 317 ha disposto (con l'art.  43  comma  1)
che "Gli oneri derivanti dall'applicazione degli articoli 6, 7, 8, 9,
12, 22, 23, comma 1, 27 e 33 gravano sul fondo speciale rotativo  per
l'innovazione tecnologica, di cui  all'articolo  14  della  legge  17
febbraio 1982, n. 46, che, nei limiti di cui ai predetti  articoli  e
per le finalita' ivi previste, e' integrato di complessive lire 1.514
miliardi nel triennio 1991-1993, in ragione di lire 128 miliardi nel 
1991, lire 663 miliardi nel 1992 e lire 723 miliardi nel 1993." 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (4) 
  Il D.L. 23 settembre 1994,  n.  547  convertito  con  modificazioni
dalla L. 22 novembre 1994 n. 644, ha disposto (con l'art. 1, comma  1
lett. e ) che il fondo di cui al presente articolo  e'  ulteriormente
integrato della somma di lire 50 miliardi, per  ciascuno  degli  anni
1995 e 1996, per la copertura degli oneri derivanti dall'applicazione
degli articoli 6, 7, 8 e 12 della legge 5 ottobre 1991, n. 317. 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (8) 
  La L. 12 dicembre 2002, n. 273 ha disposto (con l'art. 2  comma  4)
che "Al fine di sostenere programmi  di  sviluppo  e  di  innovazione
nelle piccole e medie imprese dei settori tessile, dell'abbigliamento
e  calzaturiero  specificamente  diretti  alla  ideazione  di   nuove
collezioni di prodotti, il fondo di cui all'articolo 14  della  legge
17 febbraio 1982, n. 46, e successive modificazioni, e' incrementato 
di 2 milioni di euro per il 2002." 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (10) 
  Il D.L. 22 giugno 2012, n. 83, convertito con  modificazioni  dalla
L. 7 agosto 2012, n. 134, ha disposto (con l'art. 23, comma 2) che il
Fondo speciale rotativo di cui al presente articolo istituito  presso
il Ministero dello sviluppo  economico  assume  la  denominazione  di
«Fondo per la crescita sostenibile».