DECRETO LEGISLATIVO 7 settembre 2018, n. 114

Attuazione della direttiva (UE) 2016/1629 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 settembre 2016, che stabilisce i requisiti tecnici per le navi adibite alla navigazione interna, che modifica la direttiva 2009/100/CE e che abroga la direttiva 2006/87/CE. (18G00141)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 04/11/2018 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 05/11/2018)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 4-11-2018
attiva riferimenti normativi
 
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
  Visti gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117 della Costituzione; 
  Visto l'articolo 14 della legge 23 agosto  1988,  n.  400,  recante
disciplina dell'attivita' di Governo e ordinamento  della  Presidenza
del Consiglio dei ministri; 
  Vista la legge 24 dicembre 2012, n.  234,  recante  norme  generali
sulla partecipazione dell'Italia  alla  formazione  e  all'attuazione
della normativa e delle politiche dell'Unione europea; 
  Vista la legge 25 ottobre 2017, n. 163, recante delega  al  Governo
per il recepimento delle direttive europee e  l'attuazione  di  altri
atti dell'Unione europea - legge di delegazione europea 2016-2017  e,
in particolare, l'allegato A, n. 19; 
  Vista la direttiva (UE) 2016/1629  del  Parlamento  europeo  e  del
Consiglio, del 14 settembre 2016, che stabilisce i requisiti  tecnici
per le navi adibite alla navigazione interna; 
  Vista la  direttiva  2006/87/(CE)  del  Parlamento  europeo  e  del
Consiglio, del 12 dicembre 2006, che fissa i requisiti tecnici per le
navi della navigazione interna; 
  Vista la direttiva  2009/100/(CE)  del  Parlamento  europeo  e  del
Consiglio, del 16 settembre 2009 sul reciproco  riconoscimento  degli
attestati di navigabilita' rilasciati per le navi  della  navigazione
interna; 
  Visto il regolamento (UE) 2013/1315 del Parlamento  europeo  e  del
Consiglio, dell'11 dicembre 2013, sugli orientamenti dell'Unione  per
lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti; 
  Visto il regolamento (UE) 2016/679 del  Parlamento  europeo  e  del
Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone
fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonche'  alla
libera circolazione di tali dati e che abroga la  direttiva  95/46/CE
(regolamento generale sulla protezione dei dati); 
  Visto il regio decreto 30 marzo 1942, n. 327, recante codice  della
navigazione; 
  Vista la legge 18 luglio 1957, n.  614,  recante  sistemazione  dei
servizi pubblici di linea di navigazione sui laghi Maggiore, di Garda
e di Como; 
  Vista la legge 5 giugno 1962, n. 616, recante norme in  materia  di
sicurezza della navigazione e di salvaguardia  della  vita  umana  in
mare; 
  Vista la legge 27 dicembre  1977,  n.  1085,  recante  ratifica  ed
esecuzione della convenzione sul regolamento internazionale del 1972,
per prevenire gli abbordi in mare; 
  Vista la legge 23  maggio  1980,  n.  313,  recante  adesione  alla
convenzione internazionale del 1974 per la  salvaguardia  della  vita
umana in mare; 
  Vista la legge 29 settembre  1980,  n.  662,  recante  ratifica  ed
esecuzione  della  Convenzione  internazionale  per  la   prevenzione
dell'inquinamento causato da navi e del  protocollo  d'intervento  in
alto mare in caso di inquinamento causato da sostanze  diverse  dagli
idrocarburi; 
  Vista la legge 1° aprile 1981, n. 121,  recante  nuovo  ordinamento
dell'Amministrazione della pubblica sicurezza; 
  Vista la legge 24 novembre  1981,  n.  689,  recante  modifiche  al
sistema penale; 
  Vista la legge 7 agosto  1990,  n.  241,  recante  nuove  norme  in
materia di procedimento amministrativo e di  diritto  di  accesso  ai
documenti amministrativi; 
  Vista la legge 29 novembre 1990, n. 380, recante interventi per  la
realizzazione del sistema idroviario padano-veneto; 
  Visto il  decreto  legislativo  31  marzo  1998,  n.  112,  recante
conferimento di funzioni e compiti amministrativi  dello  Stato  alle
regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della legge  15
marzo 1997, n. 59; 
  Vista la  legge  27  gennaio  2000,  n.  16,  recante  ratifica  ed
esecuzione  dell'accordo  europeo  sulle  grandi  vie  navigabili  di
importanza internazionale; 
  Visto il decreto  legislativo  4  febbraio  2000,  n.  45,  recante
attuazione della direttiva 98/18/CE relativa alle disposizioni e alle
norme di sicurezza  per  le  navi  da  passeggeri  adibite  a  viaggi
nazionali; 
  Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante codice
in materia di protezione dei dati personali; 
  Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n.  82,  recante  codice
dell'amministrazione digitale; 
  Visto il decreto legislativo 18 luglio 2005, n. 171, recante codice
della nautica da diporto ed attuazione della direttiva 2003/44/CE,  a
norma dell'articolo 6 della legge 8 luglio 2003, n. 172; 
  Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152,  recante  norme
in materia ambientale; 
  Visto  il  decreto  legislativo  9  aprile  2008,  n.  81,  recante
attuazione dell'articolo 1 della legge 3  agosto  2007,  n.  123,  in
materia di tutela della  salute  e  della  sicurezza  nei  luoghi  di
lavoro; 
  Visto il decreto legislativo  24  febbraio  2009,  n.  22,  recante
attuazione della direttiva 2006/87/CE che fissa i  requisiti  tecnici
per  le  navi  della  navigazione  interna,  come  modificata   dalle
direttive 2006/137/CE, 2008/59/CE, 2008/68/CE e 2008/87/CE. 
  Visto il decreto  legislativo  27  gennaio  2010,  n.  35,  recante
attuazione della direttiva 2008/68/CE, relativa al trasporto  interno
di merci pericolose; 
  Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66,  recante  codice
dell'ordinamento militare e, in particolare, l'articolo 134; 
  Visto il decreto  legislativo  14  giugno  2011,  n.  104,  recante
attuazione della direttiva 2009/15/CE relativa alle  disposizioni  ed
alle norme comuni per gli organismi che effettuano le ispezioni e  le
visite di controllo delle navi e per le  pertinenti  attivita'  delle
amministrazioni marittime; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 giugno 1949, n.
631, recante approvazione del regolamento per la navigazione interna; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 febbraio  1952,
n. 328, recante approvazione del  regolamento  per  l'esecuzione  del
codice della navigazione marittima; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 8 aprile 1968,  n.
777, recante esecuzione della convenzione internazionale sulla  linea
di massimo carico, adottata a Londra il 5 aprile 1966; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 22 settembre 1988,
n. 447, recante approvazione del codice di procedura penale; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 8  novembre  1991,
n. 435, recante approvazione del regolamento per la  sicurezza  della
navigazione e della vita umana in mare; 
  Visto il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari
in materia di documentazione amministrativa, di cui  al  decreto  del
Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445; 
  Visto il decreto del  Presidente  del  Consiglio  dei  ministri  11
febbraio 2014, n.  72,  recante  regolamento  di  organizzazione  del
Ministero  delle   infrastrutture   e   dei   trasporti,   ai   sensi
dell'articolo 2 del decreto-legge 6 luglio 2012, n.  95,  convertito,
con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135; 
  Visto il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei  trasporti
16 gennaio 2014, recante recepimento della direttiva 2012/48/UE della
Commissione del 10 dicembre 2012, della  direttiva  2012/49/UE  della
Commissione del 10 dicembre  2012,  della  direttiva  2013/22/UE  del
Consiglio del 13 maggio 2013,  e  della  direttiva  2013/49/UE  della
Commissione dell'11 ottobre 2013 recanti modifiche agli  allegati  al
decreto  legislativo  24  febbraio  2009,  n.  22,  come  modificato,
attuativo della direttiva 2006/87/CE del  Parlamento  europeo  e  del
Consiglio che fissa i requisiti tecnici per le navi della navigazione
interna, pubblicato nel s.o. alla Gazzetta Ufficiale  n.  58  dell'11
marzo 2014; 
  Visto il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei  trasporti
4 agosto 2014, recante individuazione del numero e dei compiti  degli
uffici dirigenziali di  livello  non  generale  del  Ministero  delle
infrastrutture e dei trasporti, in attuazione dell'articolo 16, comma
3, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11  febbraio
2014, n. 72, pubblicato nel. s.o. alla Gazzetta Ufficiale n. 297  del
23 dicembre 2014; 
  Vista la preliminare  deliberazione  del  Consiglio  dei  ministri,
adottata nella riunione del 7 giugno 2018; 
  Acquisiti i pareri delle competenti commissioni  della  Camera  dei
deputati e del Senato della Repubblica; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri,  adottata  nella
riunione del 6 settembre 2018; 
  Sulla proposta del Ministro per gli affari europei e  del  Ministro
delle infrastrutture e dei trasporti,  di  concerto  con  i  Ministri
degli   affari   esteri   e   della   cooperazione    internazionale,
dell'interno, della giustizia, dell'economia e delle  finanze,  dello
sviluppo economico e dell'ambiente e  tutela  del  territorio  e  del
mare; 
 
                              E m a n a 
                  il seguente decreto legislativo: 
 
                               Art. 1 
 
                              Finalita' 
 
  1. Il presente decreto stabilisce i requisiti tecnici delle  unita'
navali addette alla navigazione interna, al  fine  di  assicurare  la
sicurezza della navigazione. 
                                    N O T E 
 
          Avvertenza: 
              Il testo delle note qui  pubblicato  e'  stato  redatto
          dall'amministrazione  competente  per  materia   ai   sensi
          dell'articolo  10,  comma  3,   del   testo   unico   delle
          disposizioni    sulla    promulgazione     delle     leggi,
          sull'emanazione dei decreti del Presidente della Repubblica
          e sulle pubblicazioni ufficiali della Repubblica  italiana,
          approvato con decreto del Presidente  della  Repubblica  28
          dicembre 1985, n. 1092,  al  solo  fine  di  facilitare  la
          lettura delle disposizioni di legge modificate o alle quali
          e'  operato  il  rinvio.  Restano  invariati  il  valore  e
          l'efficacia degli atti legislativi qui trascritti. 
              Per gli atti dell'Unione europea  vengono  forniti  gli
          estremi   di   pubblicazione   nella   Gazzetta   Ufficiale
          dell'Unione Europea (GUUE). 
          Note alle premesse: 
              -  L'art.  76   della   Costituzione   stabilisce   che
          l'esercizio della  funzione  legislativa  non  puo'  essere
          delegato al Governo se non con determinazione di principi e
          criteri direttivi e  soltanto  per  tempo  limitato  e  per
          oggetti definiti. 
              - L'articolo  87  della  Costituzione  conferisce,  tra
          l'altro,  al  Presidente  della  Repubblica  il  potere  di
          promulgare le leggi e di emanare i decreti aventi valore di
          legge ed i regolamenti. 
              - L'art. 117 della Costituzione dispone,  tra  l'altro,
          che la potesta' legislativa e'  esercitata  dallo  Stato  e
          dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonche'  dei
          vincoli  derivanti  dall'ordinamento  comunitario  e  dagli
          obblighi internazionali. 
              - La legge 24 dicembre 2012,  n.  234  (Norme  generali
          sulla  partecipazione   dell'Italia   alla   formazione   e
          all'attuazione   della   normativa   e   delle    politiche
          dell'Unione europea) e' pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
          4 gennaio 2013. 
              - Il testo dell'allegato A della legge 25 ottobre 2017,
          n.  163  (Delega  al  Governo  per  il  recepimento   delle
          direttive europee e l'attuazione di altri atti  dell'Unione
          europea  -  Legge   di   delegazione   europea   2016-2017)
          pubblicata nella Gazzetta Ufficiale  6  novembre  2017,  n.
          259, cosi' recita: 
 
                                                          «Allegato A 
                                       In vigore dal 21 novembre 2017 
                                                (articolo 1, comma 1) 
              1) direttiva (UE) 2015/1794 del  Parlamento  europeo  e
          del  Consiglio,  del  6  ottobre  2015,  che  modifica   le
          direttive   2008/94/CE,   2009/38/CE   e   2002/14/CE   del
          Parlamento europeo e del Consiglio e le direttive  98/59/CE
          e 2001/23/CE del Consiglio, per quanto riguarda i marittimi
          (termine di recepimento: 10 ottobre 2017); 
              2) direttiva (UE) 2015/2302 del  Parlamento  europeo  e
          del Consiglio, del 25 novembre 2015, relativa ai  pacchetti
          turistici e ai servizi turistici collegati, che modifica il
          regolamento (CE) n. 2006/2004 e la direttiva 2011/83/UE del
          Parlamento  europeo  e  del  Consiglio  e  che  abroga   la
          direttiva 90/314/CEE del Consiglio (termine di recepimento:
          1° gennaio 2018); 
              3) direttiva (UE) 2016/97 del Parlamento europeo e  del
          Consiglio,  del  20  gennaio  2016,   sulla   distribuzione
          assicurativa  (rifusione)  (termine  di   recepimento:   23
          febbraio 2018); 
              4) direttiva (UE) 2016/343 del Parlamento europeo e del
          Consiglio, del 9 marzo 2016, sul  rafforzamento  di  alcuni
          aspetti della presunzione di innocenza  e  del  diritto  di
          presenziare al processo nei procedimenti penali (termine di
          recepimento: 1° aprile 2018); 
              5) direttiva (UE) 2016/680 del Parlamento europeo e del
          Consiglio, del 27 aprile  2016,  relativa  alla  protezione
          delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei  dati
          personali da parte delle autorita'  competenti  a  fini  di
          prevenzione,  indagine,  accertamento  e  perseguimento  di
          reati o esecuzione di sanzioni penali, nonche' alla  libera
          circolazione di tali dati e che abroga la decisione  quadro
          2008/977/GAI  del  Consiglio  (termine  di  recepimento:  6
          maggio 2018); 
              6) direttiva (UE) 2016/681 del Parlamento europeo e del
          Consiglio, del 27 aprile 2016, sull'uso dei dati del codice
          di prenotazione (PNR) a fini di prevenzione,  accertamento,
          indagine  e  azione  penale  nei  confronti  dei  reati  di
          terrorismo e dei reati gravi (termine  di  recepimento:  25
          maggio 2018); 
              7) direttiva (UE) 2016/797 del Parlamento europeo e del
          Consiglio,     dell'11      maggio      2016,      relativa
          all'interoperabilita' del sistema  ferroviario  dell'Unione
          europea (rifusione)  (termine  di  recepimento:  16  giugno
          2019); 
              8) direttiva (UE) 2016/798 del Parlamento europeo e del
          Consiglio,  dell'11  maggio  2016,  sulla  sicurezza  delle
          ferrovie (rifusione) (termine  di  recepimento:  16  giugno
          2019); 
              9) direttiva (UE) 2016/800 del Parlamento europeo e del
          Consiglio, dell'11 maggio 2016, sulle garanzie  procedurali
          per i minori indagati o imputati  nei  procedimenti  penali
          (termine di recepimento: 11 giugno 2019); 
              10) direttiva (UE) 2016/801 del  Parlamento  europeo  e
          del  Consiglio,  dell'11   maggio   2016,   relativa   alle
          condizioni di ingresso e soggiorno dei cittadini  di  paesi
          terzi   per   motivi   di   ricerca,   studio,   tirocinio,
          volontariato, programmi di scambio  di  alunni  o  progetti
          educativi, e collocamento alla pari (rifusione) (termine di
          recepimento: 23 maggio 2018); 
              11) direttiva (UE) 2016/844 della Commissione,  del  27
          maggio 2016,  che  modifica  la  direttiva  2009/45/CE  del
          Parlamento  europeo   e   del   Consiglio   relativa   alle
          disposizioni e norme di sicurezza per le navi da passeggeri
          (termine di recepimento: 1° luglio 2017); 
              12) direttiva  (UE)  2016/881  del  Consiglio,  del  25
          maggio 2016, recante modifica  della  direttiva  2011/16/UE
          per quanto riguarda lo scambio automatico  obbligatorio  di
          informazioni nel settore fiscale (termine di recepimento: 4
          giugno 2017); 
              13) direttiva (UE) 2016/943 del  Parlamento  europeo  e
          del Consiglio, dell'8 giugno  2016,  sulla  protezione  del
          know-how  riservato  e   delle   informazioni   commerciali
          riservate  (segreti  commerciali)  contro   l'acquisizione,
          l'utilizzo  e  la   divulgazione   illeciti   (termine   di
          recepimento: 9 giugno 2018); 
              14) direttiva (UE) 2016/1034 del Parlamento  europeo  e
          del  Consiglio,  del  23  giugno  2016,  che  modifica   la
          direttiva 2014/65/UE relativa ai  mercati  degli  strumenti
          finanziari (senza termine di recepimento); 
              15) direttiva (UE)  2016/1065  del  Consiglio,  del  27
          giugno 2016, recante modifica della  direttiva  2006/112/CE
          per quanto riguarda il trattamento dei  buoni  (termine  di
          recepimento: 31 dicembre 2018); 
              16) direttiva (UE) 2016/1148 del Parlamento  europeo  e
          del Consiglio, del 6 luglio 2016,  recante  misure  per  un
          livello comune  elevato  di  sicurezza  delle  reti  e  dei
          sistemi informativi nell'Unione (termine di recepimento:  9
          maggio 2018); 
              17) direttiva (UE)  2016/1164  del  Consiglio,  del  12
          luglio 2016, recante norme contro le pratiche  di  elusione
          fiscale che incidono  direttamente  sul  funzionamento  del
          mercato interno (termine di recepimento: 31 dicembre 2018); 
              18) direttiva (UE) 2016/1214 della Commissione, del  25
          luglio 2016, recante modifica  della  direttiva  2005/62/CE
          per quanto riguarda le norme e le specifiche del sistema di
          qualita'  per   i   servizi   trasfusionali   (termine   di
          recepimento: 15 febbraio 2018); 
              19) direttiva (UE) 2016/1629 del Parlamento  europeo  e
          del Consiglio, del 14  settembre  2016,  che  stabilisce  i
          requisiti tecnici per  le  navi  adibite  alla  navigazione
          interna, che modifica la direttiva 2009/100/CE e che abroga
          la direttiva 2006/87/CE (termine di recepimento: 7  ottobre
          2018); 
              20) direttiva (UE) 2016/1919 del Parlamento  europeo  e
          del Consiglio, del  26  ottobre  2016,  sull'ammissione  al
          patrocinio a spese dello  Stato  per  indagati  e  imputati
          nell'ambito  di  procedimenti  penali  e  per  le   persone
          ricercate nell'ambito di  procedimenti  di  esecuzione  del
          mandato d'arresto europeo (termine di recepimento: 5 maggio
          2019); 
              21) direttiva (UE) 2016/2102 del Parlamento  europeo  e
          del   Consiglio,   del   26    ottobre    2016,    relativa
          all'accessibilita' dei siti web e delle applicazioni mobili
          degli enti pubblici (termine di recepimento:  23  settembre
          2018); 
              22) direttiva  (UE)  2016/2258  del  Consiglio,  del  6
          dicembre 2016, che modifica  la  direttiva  2011/16/UE  per
          quanto riguarda l'accesso da parte delle autorita'  fiscali
          alle informazioni in materia di antiriciclaggio (termine di
          recepimento: 31 dicembre 2017); 
              23) direttiva (UE) 2016/2284 del Parlamento  europeo  e
          del  Consiglio,  del  14  dicembre  2016,  concernente   la
          riduzione  delle   emissioni   nazionali   di   determinati
          inquinanti   atmosferici,   che   modifica   la   direttiva
          2003/35/CE e abroga la  direttiva  2001/81/CE  (termine  di
          recepimento: 1° luglio 2018); 
              24) direttiva (UE) 2016/2341 del Parlamento  europeo  e
          del  Consiglio,  del  14  dicembre  2016,   relativa   alle
          attivita'  e  alla  vigilanza  degli   enti   pensionistici
          aziendali o professionali (EPAP) (termine  di  recepimento:
          13 gennaio 2019); 
              25) direttiva (UE) 2016/2370 del Parlamento  europeo  e
          del Consiglio,  del  14  dicembre  2016,  che  modifica  la
          direttiva 2012/34/UE per  quanto  riguarda  l'apertura  del
          mercato dei servizi di trasporto ferroviario  nazionale  di
          passeggeri e la governance dell'infrastruttura  ferroviaria
          (termine di recepimento: 25 dicembre 2018); 
              26) direttiva (UE) 2017/541 del  Parlamento  europeo  e
          del Consiglio, del 15 marzo 2017,  sulla  lotta  contro  il
          terrorismo  e   che   sostituisce   la   decisione   quadro
          2002/475/GAI del Consiglio  e  che  modifica  la  decisione
          2005/671/GAI  del  Consiglio  (termine  di  recepimento:  8
          settembre 2018); 
              27) direttiva (UE) 2017/828 del  Parlamento  europeo  e
          del  Consiglio,  del  17  maggio  2017,  che  modifica   la
          direttiva 2007/36/CE per quanto riguarda  l'incoraggiamento
          dell'impegno a lungo termine degli  azionisti  (termine  di
          recepimento: 10 giugno 2019); 
              28) direttiva (UE) 2017/853 del  Parlamento  europeo  e
          del  Consiglio,  del  17  maggio  2017,  che  modifica   la
          direttiva 91/477/CEE del Consiglio, relativa  al  controllo
          dell'acquisizione e della detenzione di  armi  (termine  di
          recepimento: 14 settembre 2018).». 
              - La direttiva (UE) 2016/1629 del Parlamento europeo  e
          del Consiglio, del 14  settembre  2016,  che  stabilisce  i
          requisiti tecnici per  le  navi  adibite  alla  navigazione
          interna e' pubblicata nella G.U.U.E. 16 settembre 2016,  n.
          L 252. 
              - La direttiva 2006/87/(CE) del  Parlamento  europeo  e
          del Consiglio, del 12 dicembre 2006, che fissa i  requisiti
          tecnici per le navi della navigazione interna e' pubblicata
          nella G.U.U.E. 30 dicembre 2006, n. L 389. 
              - La direttiva 2009/100/(CE) del Parlamento  europeo  e
          del  Consiglio,  del  16  settembre  2009   sul   reciproco
          riconoscimento degli attestati di navigabilita'  rilasciati
          per le navi della navigazione interna e'  pubblicata  nella
          G.U.U.E. 2 ottobre 2009, n. L 259. 
              - Il regolamento (UE) 2013/1315 del Parlamento  europeo
          e del Consiglio, del 11 dicembre 2013,  sugli  orientamenti
          dell'Unione per lo sviluppo  della  rete  transeuropea  dei
          trasporti e' Pubblicato nella G.U.U.E. 20 dicembre 2013, n.
          L 348. 
              - Il regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e
          del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione
          delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei  dati
          personali, nonche' alla libera circolazione di tali dati  e
          che abroga  la  direttiva  95/46/CE  (regolamento  generale
          sulla protezione dei dati) e' pubblicato nella  G.U.U.E.  4
          maggio 2016, n. L 119. 
              - Il regio decreto 30 marzo 1942, n. 327 (Codice  della
          navigazione) e'  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale  18
          aprile 1942, n. 93, Ediz. Spec. 
              - La legge 18 luglio 1957,  n.  614  (Sistemazione  dei
          servizi  pubblici  di  linea  di  navigazione   sui   laghi
          Maggiore, di Garda e di Como) e' pubblicata nella  Gazzetta
          Ufficiale 1° agosto 1957, n. 191. 
              La legge 5 giugno 1962, n. 616  (Norme  in  materia  di
          sicurezza della navigazione e di  salvaguardia  della  vita
          umana in mare) e' pubblicata  nella  Gazzetta  Ufficiale  5
          luglio 1962, n. 168. 
              - La legge 27  dicembre  1977,  n.  1085  (Ratifica  ed
          esecuzione della convenzione sul regolamento internazionale
          del 1972, per prevenire gli abbordi in mare) e'  pubblicata
          nella Gazzetta Ufficiale 17 febbraio 1978, n. 48, S.O. 
              - La legge  23  maggio  1980,  n.  313  (Adesione  alla
          convenzione internazionale del  1974  per  la  salvaguardia
          della vita umana in  mare)  e'  pubblicata  nella  Gazzetta
          Ufficiale 12 luglio 1980, n. 190, S.O. 
              - La legge 29  settembre  1980,  n.  662  (Ratifica  ed
          esecuzione  della   Convenzione   internazionale   per   la
          prevenzione  dell'inquinamento  causato  da  navi   e   del
          protocollo  d'intervento  in   alto   mare   in   caso   di
          inquinamento causato da sostanze diverse dagli idrocarburi)
          e' pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 23 ottobre 1980,  n.
          292, S.O. 
              - La legge 1° aprile 1981, n.  121  (Nuovo  ordinamento
          dell'Amministrazione   della   pubblica    sicurezza)    e'
          pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 10 aprile 1981, n. 100,
          S.O. 
              - La legge 24  novembre  1981,  n.  689  (Modifiche  al
          sistema penale) e' pubblicata nella Gazzetta  Ufficiale  30
          novembre 1981, n. 329, S.O. 
              - La legge 7  agosto  1990,  n.  241  (Nuove  norme  in
          materia di procedimento  amministrativo  e  di  diritto  di
          accesso ai documenti amministrativi)  e'  pubblicata  nella
          Gazzetta Ufficiale 18 agosto 1990, n. 192. 
              - La legge 29 novembre 1990, n. 380 (Interventi per  la
          realizzazione  del  sistema  idroviario  padano-veneto)  e'
          pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 18  dicembre  1990,  n.
          294. 
              -  Il  decreto  legislativo  31  marzo  1998,  n.   112
          (Conferimento di funzioni e  compiti  amministrativi  dello
          Stato alle regioni ed agli enti locali, in  attuazione  del
          capo I della legge 15 marzo  1997,  n.  59)  e'  pubblicato
          nella Gazzetta Ufficiale 21 aprile 1998, n. 92, S.O. 
              -  La  legge  27  gennaio  2000,  n.  16  (Ratifica  ed
          esecuzione dell'accordo europeo sulle grandi vie navigabili
          di importanza internazionale) e' pubblicata nella  Gazzetta
          Ufficiale 14 febbraio 2000, n. 36, S.O. 
              -  Il  decreto  legislativo  4  febbraio  2000,  n.  45
          (Attuazione  della   direttiva   98/18/CE   relativa   alle
          disposizioni e alle norme  di  sicurezza  per  le  navi  da
          passeggeri adibite a viaggi nazionali) e' pubblicato  nella
          Gazzetta Ufficiale 7 marzo 2000, n. 55, S.O. 
              - Il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice
          in materia di protezione dei dati personali) e'  pubblicato
          nella Gazzetta Ufficiale 29 luglio 2003, n. 174, S.O. 
              - Il decreto legislativo 7 marzo 2005,  n.  82  (Codice
          dell'amministrazione digitale) e' pubblicato nella Gazzetta
          Ufficiale 16 maggio 2005, n. 112, S.O. 
              - Il decreto legislativo 18 luglio 2005, n. 171 (Codice
          della nautica da  diporto  ed  attuazione  della  direttiva
          2003/44/CE, a norma dell'articolo 6 della  legge  8  luglio
          2003, n. 172) e' pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale  31
          agosto 2005, n. 202, S.O. 
              Il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme  in
          materia ambientale) e' pubblicato nella Gazzetta  Ufficiale
          14 aprile 2006, n. 88, S.O. n. 96. 
              -  Il  decreto  legislativo  9  aprile  2008,   n.   81
          (Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto  2007,  n.
          123, in materia di tutela della salute  e  della  sicurezza
          nei  luoghi  di  lavoro)  e'  pubblicato   nella   Gazzetta
          Ufficiale 30 aprile 2008, n. 101, S.O. 
              - Il  decreto  legislativo  24  febbraio  2009,  n.  22
          (Attuazione  della  direttiva  2006/87/CE   che   fissa   i
          requisiti tecnici per le navi  della  navigazione  interna,
          come modificata dalle  direttive  2006/137/CE,  2008/59/CE,
          2008/68/CE  e  2008/87/CE)  e'  pubblicato  nella  Gazzetta
          Ufficiale 20 marzo 2009, n. 66, S.O. 
              -  Il  decreto  legislativo  27  gennaio  2010,  n.  35
          (Attuazione  della  direttiva   2008/68/CE,   relativa   al
          trasporto interno di merci pericolose) e' pubblicato  nella
          Gazzetta Ufficiale 11 marzo 2010, n. 58. 
              - Il testo dell'articolo 134 del decreto legislativo 15
          marzo  2010,  n.  66  (Codice  dell'ordinamento  militare),
          pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 8 maggio 2010, n.  106,
          S.O., cosi' recita: 
              «Art.  134  (Esercizio  di  funzioni   dipendenti   dal
          Ministero delle infrastrutture e dei trasporti).  -  1.  Il
          Corpo delle capitanerie di porto - Guardia costiera: 
                a) esercita le competenze relative alle  materie  del
          Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per  cui  la
          legge e altre disposizioni normative prevedono  la  diretta
          attribuzione allo stesso; 
                b) svolge, in regime di avvalimento, le  attivita'  a
          esso conferite  nei  settori  riconducibili  al  competente
          Dipartimento per i trasporti, la navigazione  e  i  sistemi
          informativi e statistici del Ministero delle infrastrutture
          e dei trasporti. 
              2. Nell'ambito delle funzioni di cui  al  comma  1,  il
          Corpo  delle  capitanerie  di  porto  -  Guardia  costiera,
          attraverso le proprie articolazioni periferiche: 
                a) svolge la funzione generale di Autorita' marittima
          ai sensi del codice della navigazione; 
                b) ferme  restando  le  attribuzioni  in  materia  di
          coordinamento generale dei servizi di  soccorso  marittimo,
          di cui all'articolo 3, comma 1, lettera a), del decreto del
          Presidente della Repubblica 28 settembre 1994, n.  662,  e'
          competente per l'esercizio  delle  funzioni  di  ricerca  e
          salvataggio in mare, ai sensi degli articoli 69, 70  e  830
          del codice della navigazione, di disciplina, monitoraggio e
          controllo  del  traffico   navale,   di   sicurezza   della
          navigazione  e  del  trasporto  marittimo,  nonche'   delle
          relative attivita' di vigilanza e controllo, ai  sensi  del
          codice della navigazione, della legge 28 dicembre 1989,  n.
          422 e delle altre leggi speciali. 
              3. Il  Corpo  delle  capitanerie  di  porto  -  Guardia
          costiera esercita  ulteriori  funzioni  relativamente  alle
          seguenti materie: 
                a) comando dei porti ed esercizio delle  funzioni  di
          Autorita'  di  sicurezza  in  materia  di  prevenzione   da
          minacce, ai sensi del decreto legislativo 6 novembre  2007,
          n. 203; 
                b) polizia nei porti e in corso di navigazione; 
                c) sicurezza generale  nei  porti  e  nelle  relative
          adiacenze, ai  sensi  dell'articolo  81  del  codice  della
          navigazione e, nei termini previsti  dall'articolo  82  del
          predetto  codice,  sulle  navi  in  porto  e  in  corso  di
          navigazione nel mare territoriale; 
                d) polizia marittima; 
                e) demanio marittimo ed esercizio dei relativi poteri
          di polizia amministrativa; 
                f) personale marittimo; 
                g) regime amministrativo della nave; 
                h) diporto nautico; 
                i) soccorso e polizia di sicurezza della  navigazione
          nei laghi e nelle acque interne; 
                l)  autorita'  portuale  nei  porti  in  cui  non  e'
          istituita un'Autorita' portuale; 
                m) servizi tecnico-nautici; 
                n) sicurezza delle attivita' lavorative nei porti e a
          bordo di navi, ai sensi del decreto  legislativo  9  aprile
          2008, n. 81, ed esercizio delle  potesta'  organizzative  e
          dei poteri di vigilanza in materia di sicurezza dei  luoghi
          di lavoro nell'ambito delle proprie strutture e dei  propri
          mezzi operativi; 
                o) attivita' ispettiva  in  funzione  di  Port  State
          Control  Flag  State,  rispettivamente   ai   sensi   delle
          direttive 2009/16/CE, 2009/15/CE e 106/2001/CE e successive
          modifiche; 
                p) indagini e inchieste  sui  sinistri  marittimi  al
          fine di individuarne cause, circostanze  e  responsabilita'
          in linea con la previsione del codice della  navigazione  e
          del relativo regolamento di esecuzione,  nonche'  ai  sensi
          del decreto legislativo 2 febbraio 2001, n. 28; 
                q)  responsabilita'  civile  per  i  danni  dovuti  a
          inquinamenti da combustibile delle navi; 
                r)  altre   materie   previste   dal   codice   della
          navigazione e dalle altre leggi speciali che  demandano  al
          Corpo specifiche funzioni.». 
              -  Il  decreto  legislativo  14  giugno  2011,  n.  104
          (Attuazione  della  direttiva  2009/15/CE   relativa   alle
          disposizioni ed alle norme comuni  per  gli  organismi  che
          effettuano le ispezioni e le visite di controllo delle navi
          e  per  le  pertinenti  attivita'   delle   amministrazioni
          marittime) e' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 11 luglio
          2011, n. 159. 
              - Il decreto del Presidente della Repubblica 28  giugno
          1949,  n.  631  (Approvazione  del   regolamento   per   la
          navigazione interna) e' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
          17 settembre 1949, n. 214, S.O. 
              Il decreto del Presidente della Repubblica 15  febbraio
          1952, n. 328 (Approvazione del regolamento per l'esecuzione
          del codice della navigazione marittima) e' pubblicato nella
          Gazzetta Ufficiale 21 aprile 1952, n. 94, S.O. 
              - Il decreto del Presidente della Repubblica  8  aprile
          1968, n. 777 (Esecuzione della  convenzione  internazionale
          sulla linea di massimo  carico,  adottata  a  Londra  il  5
          aprile 1966) e'  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale  13
          luglio 1968, n. 176, S.O. 
              -  Il  decreto  del  Presidente  della  Repubblica   22
          settembre  1988,  n.  447  (Approvazione  del   codice   di
          procedura penale) e' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 24
          ottobre 1988, n. 250, S.O. 
              - Il decreto del Presidente della Repubblica 8 novembre
          1991, n. 435 (Approvazione del regolamento per la sicurezza
          della navigazione e della vita umana in mare) e' pubblicato
          nella Gazzetta Ufficiale 22 gennaio 1992, n. 17, S.O. 
              -  Il  decreto  del  Presidente  della  Repubblica   28
          dicembre 2000,  n.  445  (Testo  unico  delle  disposizione
          legislative e regolamentari in  materia  di  documentazione
          amministrativa) e' pubblicato nella Gazzetta  Ufficiale  20
          febbraio 2001, n. 42, S.O. 
              - Il decreto del Presidente del Consiglio dei  ministri
          11 febbraio 2014, n. 72 (Regolamento di organizzazione  del
          Ministero delle infrastrutture e dei  trasporti,  ai  sensi
          dell'articolo 2 del decreto-legge 6  luglio  2012,  n.  95,
          convertito, con modificazioni, dalla legge 7  agosto  2012,
          n. 135) e' pubblicato nella  Gazzetta  Ufficiale  8  maggio
          2014, n. 105.