DECRETO LEGISLATIVO 11 maggio 1999, n. 141

Trasformazione dell'Ente autonomo acquedotto pugliese in societa' per azioni, a norma dell'articolo 11, comma 1, lettera b), della legge 15 marzo 1997, n. 59.

note: Entrata in vigore del decreto: 5-6-1999 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/2021)
Testo in vigore dal: 1-1-2022
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2 
                      Attivita' della societa' 
 
  1. Sono affidate alla  societa',  fino  al  31  dicembre  2018,  le
finalita' gia' attribuite all'ente dalla normativa riguardante l'ente
stesso. (3) (4) ((6)) 
  2.  La  societa'  provvede,  altresi',  alla  gestione  del   ciclo
integrato dell'acqua e, in particolare, alla  captazione,  adduzione,
potabilizzazione, distribuzione di acqua ad usi civili, di  fognatura
e depurazione delle acque reflue. 
  3. Alle opere necessarie per la realizzazione  delle  finalita'  di
cui al comma  1  continua  a  trovare  applicazione  il  primo  comma
dell'articolo 14 del regio decreto-legge 19 ottobre  1919,  n.  2060,
convertito, con modificazioni, dalla  legge  23  settembre  1920,  n.
1365,  in  materia  di  dichiarazione  di  pubblica  utilita'  e   di
espropriazione. 
 
------------- 
AGGIORNAMENTO (3) 
  Il D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modificazioni dalla
L. 22 dicembre 2011, n. 214, come modificato  dalla  L.  27  dicembre
2017, n. 205, ha disposto (con l'art. 21, comma 11-bis) che "Ai  fini
dell'applicazione della  normativa  in  materia  di  affidamento  del
servizio  idrico  integrato,  l'affidamento  alla  societa'  di   cui
all'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 11 maggio  1999,  n.
141, e' prorogato fino al 31 dicembre 2021". 
------------- 
AGGIORNAMENTO (4) 
  Il D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modificazioni dalla
L. 22 dicembre 2011, n. 214, come modificato dal D.L. 30 aprile 2019,
n. 34, convertito con modificazioni dalla L. 28 giugno 2019,  n.  58,
ha  disposto  (con  l'art.   21,   comma   11-bis)   che   "Ai   fini
dell'applicazione della  normativa  in  materia  di  affidamento  del
servizio  idrico  integrato,  l'affidamento  alla  societa'  di   cui
all'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 11 maggio  1999,  n.
141, e' prorogato fino al 31 dicembre 2023". 
------------- 
AGGIORNAMENTO (6) 
  Il D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modificazioni dalla
L. 22 dicembre 2011, n. 214, come  modificato  dal  D.L.  6  novembre
2021, n. 152, convertito con modificazioni dalla L. 29 dicembre 2021,
n. 233, ha disposto (con  l'art.  21,  comma  11-bis)  che  "Ai  fini
dell'applicazione della  normativa  in  materia  di  affidamento  del
servizio  idrico  integrato,  l'affidamento  alla  societa'  di   cui
all'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 11 maggio  1999,  n.
141, e' prorogato fino al 31 dicembre 2025".