DECRETO-LEGGE 17 marzo 2020, n. 18

Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19. (20G00034)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 17/03/2020
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 24 aprile 2020, n. 27 (in S.O. n. 16, relativo alla G.U. 29/04/2020, n. 110).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/04/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 25-12-2020
aggiornamenti all'articolo
 
                          Art. 22-quinquies 
 
(Modifiche al pagamento diretto del trattamento di cassa integrazione
                  ordinaria e di assegno ordinario) 
 
  1. Le richieste  di  integrazione  salariale  a  pagamento  diretto
previste agli  articoli  da  19  a  21  presentate  a  decorrere  dal
trentesimo giorno successivo alla data di  entrata  in  vigore  della
presente  disposizione  sono  disciplinate  dalla  procedura  di  cui
all'articolo 22-quater, comma 3. 
                                                               ((24)) 
 
------------- 
AGGIORNAMENTO (24) 
  Il D.L. 28 ottobre 2020, n. 137, convertito con modificazioni dalla
L. 18 dicembre 2020, n. 176, ha disposto (con l'art. 12-bis, comma 1)
che "Sono prorogati al 15 novembre 2020  i  termini  decadenziali  di
invio delle domande di accesso ai trattamenti collegati all'emergenza
da  COVID-19  di  cui  agli  articoli  da  19  a   22-quinquies   del
decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18,  convertito,  con  modificazioni,
dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, e quelli di trasmissione dei  dati
necessari per il pagamento o  per  il  saldo  degli  stessi  che,  in
applicazione della disciplina ordinaria, si collocano tra il 1° e  il
30 settembre 2020".