DECRETO-LEGGE 28 settembre 2018, n. 109

Disposizioni urgenti per la citta' di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze. (18G00137)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/09/2018
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 16 novembre 2018, n. 130 (in S.O. n. 55, relativo alla G.U. 19/11/2018, n. 269).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/02/2022)
Testo in vigore dal: 20-11-2018
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 9 
 
Incremento  del  gettito  IVA  nei   porti   ((compresi   nell'ambito
   dell'Autorita')) di sistema portuale del Mar Ligure occidentale 
 
  1. Al fine di  contenere  gli  effetti  negativi  che  l'evento  ha
prodotto sulle attivita' dell'Autorita' di sistema portuale  del  Mar
Ligure  occidentale  in  termini  di   riduzione   delle   operazioni
commerciali e dei servizi portuali, la quota di riparto del Fondo per
il finanziamento degli interventi di adeguamento  dei  porti  di  cui
all'articolo 18-bis, comma 1, della legge 28  gennaio  1994,  n.  84,
riconosciuta ai porti ricadenti nell'ambito della predetta  Autorita'
di sistema portuale, viene stabilita, per gli anni 2018 e 2019  nella
misura del 3  per  cento  dell'imposta  sul  valore  aggiunto  dovuta
sull'importazione delle merci introdotte nel territorio nazionale per
il tramite di ciascun porto nel limite di 30 milioni di euro annui. 
  ((1-bis. Per le medesime finalita' di cui al comma 1, all'Autorita'
di sistema portuale  del  Mar  Ligure  occidentale  e'  assegnato  un
contributo aggiuntivo di 4,2 milioni di euro per l'anno 2018. 
  1-ter. All'onere  derivante  dall'attuazione  del  comma  1-bis  si
provvede mediante corrispondente versamento all'entrata del  bilancio
dello Stato, entro il 20 dicembre 2018, delle  somme  destinate  agli
interventi di cui agli articoli 1,  2,  3,  4  e  5  della  legge  23
dicembre 1997, n. 454, non  utilizzate  al  termine  del  periodo  di
operativita' delle misure agevolative e giacenti sui  conti  correnti
bancari n. 211390 e n. 211389 accesi presso la  Banca  nazionale  del
lavoro S.p.a.))