DECRETO-LEGGE 9 settembre 2005, n. 182

Interventi urgenti in agricoltura e per gli organismi pubblici del settore, nonche' per contrastare andamenti anomali dei prezzi nelle filiere agroalimentari.

note: Entrata in vigore del decreto: 13-9-2005.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 11 novembre 2005, n. 231 (in G.U. 11/11/2005, n.263).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/02/2012)
Testo in vigore dal: 13-9-2005
al: 11-11-2005
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 3 
              Attuazione della politica agricola comune 
 
  1. Entro 30 giorni dalla data di entrata  in  vigore  del  presente
decreto l'AGEA, senza nuovi o maggiori oneri a carico  della  finanza
pubblica, istituisce il Registro  nazionale  titoli,  nel  quale,  in
relazione  ai  dati  risultanti  dal  fascicolo  aziendale   di   cui
all'articolo  9  del  decreto  del  Presidente  della  Repubblica  1°
dicembre 1999,  n.  503,  sono  inscritti,  per  ciascun  agricoltore
intestatario, i  relativi  titoli  di  cui  al  regolamento  (CE)  n.
1782/2003  del  Consiglio,  del  29  settembre   2003,   identificati
univocamente e distinti per tipologia e valore. 
  2. Il Registro di cui al comma 1 risponde  ai  requisiti  descritti
dall'articolo 21 del regolamento (CE) n. 1782/2003 e dall'articolo  7
del regolamento (CE) n. 796/2004 della  Commissione,  del  21  aprile
2004. 
  3. I trasferimenti dei titoli effettuati ai sensi dell'articolo  46
del regolamento (CE) n. 1782/2003 e secondo  le  modalita'  riportate
nell'articolo 10 del decreto del Ministro delle politiche agricole  e
forestali del 5 agosto 2004, pubblicato nella Gazzetta  Ufficiale  n.
191 del 16 agosto 2004, sono registrati nel Registro di cui al  comma
1. 
  4. Le decisioni  amministrative  o  giurisdizionali  concernenti  i
ricorsi relativi ai titoli di cui al comma 1, non notificate all'AGEA
entro  il  trentesimo  giorno  precedente  la  scadenza  del  termine
previsto per ciascun anno per la comunicazione dei titoli definitivi,
non producono effetti sui risultati delle operazioni  effettuate  per
il calcolo dei titoli medesimi, che restano fermi nei confronti degli
agricoltori estranei ai procedimenti nei quali le suddette  decisioni
sono state emesse. 
  5. Le decisioni di cui al comma  4  sono  eseguite,  ai  sensi  del
regolamento (CE) n. 1782/2003, in relazione alle domande  presentate,
a valere sul  massimale  nazionale  previsto  all'allegato  VIII  del
medesimo regolamento.