DECRETO-LEGGE 17 giugno 1996, n. 321

Disposizioni urgenti per le attivita' produttive.

note: Entrata in vigore del decreto: 17-6-1996.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 8 agosto 1996, n. 421 (in G.U. 14/08/1996, n.190).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 04/07/2006)
Testo in vigore dal: 1-1-1997
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 8.
       Disposizioni concernenti la S.p.a. Ferrovie dello Stato
  1. La compensazione tra i debiti per trattamenti pensionistici ed i
crediti  per  IVA  della  societa'  Ferrovie  dello  Stato S.p.a. nei
confronti  dello  Stato, di cui agli articoli 4, comma 4, della legge
31 dicembre 1991, n. 415, e 3, comma 5, della legge 23 dicembre 1992,
n.  500, ha luogo, fino all'esercizio 1995 compreso, sulla base delle
risultanze  del  bilancio  della societa', revisionato da societa' di
certificazione  autorizzata  ai sensi dell'articolo 8 del decreto del
Presidente  della Repubblica 31 marzo 1975, n. 136. Le poste attive e
passive, risultanti, per gli stessi titoli, alla data del 31 dicembre
1993,  sono quelle individuate nell'ambito del patrimonio netto della
societa', accertato con il decreto del Ministro del tesoro in data 23
dicembre  1994. Effettuata la compensazione, il saldo debitorio al 31
dicembre  1994  e' iscritto, a titolo di apporto, in apposita riserva
del patrimonio netto della societa' Ferrovie dello Stato.
  2.  All'articolo  2, comma 1, del decreto-legge 7 dicembre 1993, n.
505,  convertito  dalla legge 29 gennaio 1994, n. 78, dopo le parole:
"prestiti  obbligazionari" sono inserite le seguenti: "per operazioni
di locazione finanziaria".
  3.   Al   fine  di  consentire  il  completamento  delle  procedure
concernenti  l'approvazione  di  progetti  di  opere concernenti reti
ferroviarie   o   impianti   aeroportuali,  le  disposizioni  di  cui
all'articolo  7  della  legge 15 dicembre 1990, n. 385, continuano ad
applicarsi per l'anno 1996. ((1A))
---------------
AGGIORNAMENTO (1A)
  La L. 23 dicembre 1996, n. 662 ha disposto (con l'art. 2, comma 16)
che  " L'applicazione delle disposizioni di cui all'articolo 8, comma
3,  del  decreto-legge  17  giugno  1996,  n.  321,  convertito,  con
modificazioni,  dalla legge 8 agosto 1996, n. 421, e' estesa all'anno
1997."