MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 16 marzo 2000, n. 122

Regolamento recante modalita' per la gestione nazionale dei regimi di premio a favore dei detentori di bovini maschi e vacche nutrici, nonche' per la concessione del premio alla estensivizzazione, alla macellazione e dei premi supplementari, in attuazione del regolamento comunitario n. 1254/99 del Consiglio del 17 maggio 1999, relativo all'organizzazione comune di mercato nel settore delle carni bovine.

vigente al 19/01/2022
  • Allegati
Testo in vigore dal: 1-6-2000
attiva riferimenti normativi
          IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

  Visto  il regolamento (CE) n. 1254/1999 del Consiglio del 17 maggio
1999, relativo all'organizzazione comune di mercato nel settore delle
carni bovine;
  Visto  il  regolamento  (CE)  n. 2342/1999 della Commissione del 28
ottobre  1999, relativo alle modalita' d'applicazione del regolamento
(CE) n. 1254/1999;
  Vista  la  direttiva  del  Consiglio  n. 92/102/CEE del 27 novembre
1992,    recante    disposizioni   relative   all'identificazione   e
registrazione degli animali;
  Visto  il  regolamento  (CE)  n. 820/97 del Consiglio del 21 aprile
1997    ed   in   particolare   il   titolo   I,   contenente   norme
sull'identificazione   dei   bovini   ed   i   relativi   regolamenti
d'applicazione;
  Visto il regolamento (CEE) n. 3508/92 del Consiglio del 27 novembre
1992,  che istituisce un sistema integrato di gestione e di controllo
di taluni regimi di aiuti comunitari;
  Visto  il  regolamento  (CEE)  n.  3887/92 della Commissione del 23
dicembre   1992,   contenente   le   modalita'  di  applicazione  del
regolamento (CEE) n. 3508/92;
  Visto  il decreto legislativo 4 giugno 1997, n. 143, concernente il
conferimento alle regioni delle funzioni amministrative in materia di
agricoltura e pesca e riorganizzazione dell'amministrazione centrale;
  Visto  l'articolo 4, comma 3, della legge 29 dicembre 1990, n. 428,
concernente  "disposizioni  per  l'adempimento  di obblighi derivanti
dall'appartenenza   dell'Italia   alle   Comunita'   europee   (legge
comunitaria   per   il   1990)",   con   il   quale  si  dispone  che
all'applicazione  nel  territorio  nazionale  dei regolamenti emanati
dalla  Comunita'  europea  si provvede con decreto del Ministro delle
politiche agricole e forestali;
  Vista  la legge 19 maggio 1997, n. 127, e successive integrazioni e
modifiche,    concernente   misure   urgenti   per   lo   snellimento
dell'attivita'  amministrativa  e  dei procedimenti di decisione e di
controllo;
  Vista  la  legge 7 agosto 1990, n. 241, concernente "Nuove norme in
materia  di  procedimento  amministrativo  e di diritto di accesso ai
documenti amministrativi";
  Visto il decreto legislativo 27 maggio 1999, n. 165, concernente la
"Soppressione   dell'AIMA   e   l'istituzione   dell'Agenzia  per  le
erogazioni in agricoltura (AGEA) a norma dell'articolo 11 della legge
15 marzo 1997, n. 59";
  Visto  l'articolo  17,  commi  3 e 4 della legge 23 agosto 1988, n.
400, recante disciplina dell'attivita' di Governo e ordinamento della
Presidenza del Consiglio dei Ministri;
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 30 aprile 1996, n.
317,   e   relativa   circolare   n.   11/96   attuativa,  istitutivo
dell'anagrafe delle aziende zootecniche;
  Visto  il decreto del Presidente della Repubblica 1o dicembre 1999,
n.  503, recante norme per l'istituzione della carta dell'agricoltore
e del pescatore e dell'anagrafe delle aziende agricole, in attuazione
dell'articolo 14, comma 3, del decreto legislativo 30 aprile 1998, n.
173;
  Considerato  che,  in  applicazione  della normativa comunitaria di
settore,  occorre  emanare  le disposizioni per la gestione nazionale
dei regimi di premio a favore dei detentori di bovini maschi e vacche
nutrici nonche' per la concessione del premio alla estensivizzazione,
alla macellazione e dei premi supplementari;
  Considerato  che  i  premi supplementari possono essere corrisposti
esclusivamente per talune categorie di animali della specie bovina;
  Considerato che il presente regolamento disciplina l'organizzazione
del  regime  dei premi nel settore bovino e bufalino, e che eventuali
modifiche  della  normativa comunitaria possono essere aggiornate nei
confronti  dei  destinatari  dei premi con atti amministrativi, quali
decreti o circolari esplicative delle modifiche stesse;
  Considerato   che  la  rilevante  presenza  nella  base  produttiva
italiana  di  allevamenti  di bovini da carne con dimensioni unitarie
superiori a 90 capi, rende opportuno derogare al limite massimo di 90
capi   per   azienda  previsto  dall'articolo  4,  paragrafo  1,  del
regolamento (CE) n. 1254/1999, cosi' come consentito dall'articolo 4,
paragrafo 5, del predetto regolamento n. 1254/1999;
  Acquisito  il parere della Conferenza permanente per i rapporti tra
lo Stato, le regioni e le province autonome espresso nella seduta del
10  febbraio  2000  ai  sensi  dell'articolo  2, comma 1, del decreto
legislativo 4 giugno 1997, n. 143;
  Viste  le  deliberazioni  del  commissario straordinario di governo
dell'AIMA  del 30 aprile 1999, n. 605 e n. 606, inerenti l'avvio e la
formalizzazione  di  rapporti  convenzionali  sulla base di schema di
convenzione  e  gli  adempimenti  relativi  agli  aiuti comunitari ai
settori seminativi e della zootecnia per l'anno 1999;
  Visto  il  parere  del Consiglio di Stato n. 30/2000 espresso nella
sezione  consultiva  per gli atti normativi nell'adunanza del 6 marzo
2000;
  Vista  la  comunicazione,  ai sensi dell'articolo 17, comma 3 della
legge  23  agosto  1988,  n.  400,  alla Presidenza del Consiglio dei
Ministri, effettuata con nota del 14 marzo 2000, n. 5830;
                             A d o t t a
                      il seguente regolamento:
                               Art. 1
                       Ambito di applicazione

  1. Il presente decreto costituisce attuazione del titolo I, capo 1,
del regolamento (CE) n. 1254/1999 del Consiglio del 17 maggio 1999.
          Avvertenza:
              Il  testo  delle  note  qui pubblicato e' stato redatto
          dall'amministrazione   competente   per  materia  ai  sensi
          dell'art.  10,  comma  3 del testo unico delle disposizioni
          sulla   promulgazione   delle  leggi,  sull'emanazione  dei
          decreti   del   Presidente   della   Repubblica   e   sulle
          pubblicazioni    ufficiali   della   Repubblica   italiana,
          approvato  con  D.P.R.  28  dicembre 1985, n. 1092, al solo
          fine  di  facilitare la lettura delle disposizioni di legge
          alle  quali  e'  operato  il  rinvio.  Restano invariati il
          valore e l'efficacia degli atti legislativi qui trascritti.
          Note alle premesse:
              - Il regolamento (CE) n. 1254/1999 del Consiglio del 17
          maggio  1999 relativo all'organizzazione comune dei mercati
          nel   settore  delle  carni  bovine,  e'  pubblicato  nella
          Gazzetta  Ufficiale delle Comunita' europee n. L 160 del 26
          giugno 1999.
              - Il  regolamento  (CE)  n. 2342/1999 della Commissione
          del 28 ottobre 1999, relativo alle modalita' d'applicazione
          del  regolamento  (CE)  n.  1254/1999  e'  pubblicato nella
          Gazzetta  Ufficiale  delle Comunita' europee n. L 281 del 4
          novembre 1999.
              - La  direttiva  del  Consiglio  n.  92/102/CEE  del 27
          novembre     1992,     recante     disposizioni    relative
          all'identificazione   e   registrazione  degli  animali  e'
          pubblicata nella Gazzetta Ufficiale delle Comunita' europee
          n. L 355 del 5 dicembre 1992.
              - Il  regolamento  (CE)  n. 820/97 del Consiglio del 21
          aprile  1997 relativo al sistema integrato di gestione e di
          controllo   di   taluni  regimi  di  aiuto  comunitari,  e'
          pubblicato nella Gazzetta Ufficiale delle Comunita' europee
          n. L 117 del 7 maggio 1997.
              - Il  regolamento (CEE) n. 3508/92 del Consiglio del 27
          novembre  1992  concernente  l'istituzione  di  un  sistema
          integrativo  di  gestione  e di controllo relativo a taluni
          regimi  di  aiuti  comunicati, e' pubblicato nella Gazzetta
          Ufficiale  delle  Comunita' europee n. L 355 del 5 dicembre
          1992.
              - Il regolamento (CEE) n. 3887/92 della Commissione del
          23  dicembre  1992  recante  modalita'  di applicazione del
          sistema  integrato  di  gestione  e di controllo relativo a
          taluni  regimi  di  aiuti  comunitari,  e' pubblicato nella
          Gazzetta  Ufficiale delle Comunita' europee n. L 391 del 31
          dicembre 1992.
              - Il   decreto  legislativo  4  giugno  1997,  n.  143,
          concernente  il  conferimento  alle  regioni delle funzioni
          amministrative   in   materia  di  agricoltura  e  pesca  e
          riorganizzazione    dell'amministrazione    centrale,    e'
          pubblicato   nella   Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica
          italiana n. 129 del 5 giugno 1997.
              - Il  testo  dell'art.  4,  comma  3,  della  legge  29
          dicembre 1990, n. 428, pubblicata nel supplemento ordinario
          n.  2  alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.
          10 del 12 gennaio 1990, e' il seguente:
              "3.  Il  Ministro  dell'agricoltura  e  delle  foreste,
          nell'ambito  della  sua  competenza,  adotta,  con  proprio
          decreto,    provvedimenti    amministrativi    direttamente
          conseguenti  alle  disposizioni  dei  regolamenti  e  delle
          decisioni  emanati  dalla  Comunita'  economica  europea in
          materia di politica comune agricola e forestale, al fine di
          assicurarne l'applicazione nel territorio nazionale".
              - La  legge  15  maggio  1997,  n.  127, recante misure
          urgenti  per lo snellimento dell'attivita' amministrativa e
          dei procedimenti di decisione e di controllo, e' pubblicata
          nel  supplemento  ordinario n. 98/L alla Gazzetta Ufficiale
          della Repubblica italiana n. 113 del 17 maggio 1997.
              - La  legge  7  agosto  1990, n. 241, concernente nuove
          norme  in  materia  di  procedimento  amministrativo  e  di
          diritto   di   accesso   ai  documenti  amministrativi,  e'
          pubblicata   nella   Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica
          italiana n. 192 del 18 agosto 1990.
              - Il  decreto  legislativo  27  maggio  1999,  n.  165,
          recante    "Soppressione    dell'AIMA    e    l'istituzione
          dell'Agenzia  per  le  erogazioni  in  agricoltura (AGEA) a
          norma  dell'art.  11  della legge 15 marzo 1997, n. 59", e'
          pubblicato   nella   Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica
          italiana n. 137 del 14 giugno 1999.
              - Il  testo  dell'art.  17, commi 3 e 4, della legge 23
          agosto  1988,  n. 400, pubblicata nel supplemento ordinario
          n.  86 alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.
          214 del 12 settembre 1988, e' il seguente:
              "3.  Con  decreto  ministeriale possono essere adottati
          regolamenti  nelle  materie di competenza del Ministro o di
          autorita'   sottordinate   al  Ministro,  quando  la  legge
          espressamente conferisca tale potere. Tali regolamenti, per
          materie  di  competenza  di  piu'  Ministri, possono essere
          adottati  con  decreti interministeriali, ferma restando la
          necessita' di apposita autorizzazione da parte della legge.
          I regolamenti ministeriali ed interministeriali non possono
          dettare  norme  contrarie  a quelle dei regolamenti emanati
          dal  Governo.  Essi debbono essere comunicati al Presidente
          del Consiglio dei Ministri prima della loro emanazione.
              4.  I  regolamenti  di  cui al comma 1 ed i regolamenti
          ministeriali  ed  interministeriali,  che  devono recare la
          denominazione di "regolamento , sono adottati previo parere
          del  Consiglio  di  Stato,  sottoposti  al  visto  ed  alla
          registrazione  della  Corte  dei  conti  e pubblicati nella
          Gazzetta Ufficiale".
              - Il  decreto del Presidente della Repubblica 30 aprile
          1996,  n.  317,  recante  istituzione  dell'Anagrafe  delle
          aziende zootecniche, e' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
          della Repubblica italiana n. 138 del 14 giugno 1996.
              - Il   decreto   del  Presidente  della  Repubblica  1o
          dicembre  1999,  n.  503,  recante  norme per l'istituzione
          della    Carta   dell'agricoltore   e   del   pescatore   e
          dell'Anagrafe   delle   aziende   agricole,  in  attuazione
          dell'art.  14,  comma  3, del decreto legislativo 30 aprile
          1998,  n. 173, e' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
          Repubblica italiana n. 305 del 31 dicembre 1999;
              - Le  deliberazioni  del  commissario  straordinario di
          governo  dell'AIMA  del  30  aprile  1999, n. 605 e n. 606,
          inerenti   l'avvio   e   la   formalizzazione  di  rapporti
          convenzionali  sulla  base  di  schema di convenzione e gli
          adempimenti  relativi  agli  aiuti  comunitari  ai  settori
          seminativi   e   della   zootecnia  per  l'anno  1999  sono
          pubblicate   nella   Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica
          italiana n. 117 del 21 maggio 1999.
          Nota all'art. 1:
              - Per  i  riferimenti  relativi  alla pubblicazione del
          regolamento  (CE)  n. 1254/1999 del Consiglio del 17 maggio
          1999 si veda nelle note alle premesse.