LEGGE 6 marzo 2001, n. 64

Istituzione del servizio civile nazionale.

note: Entrata in vigore della legge: 6-4-2001 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 02/08/2017)
Testo in vigore dal: 18-4-2017
aggiornamenti all'articolo
                             Art. 3-bis. 
                     (Sanzioni amministrative). 
 
   1. Gli enti di cui all'articolo 3  sono  tenuti  a  cooperare  per
l'efficiente gestione del servizio civile e la corretta realizzazione
dei progetti. 
  2. Agli  enti  che  violino  il  dovere  di  cui  al  comma  1,  in
particolare non osservando le procedure e le norme  previste  per  la
selezione dei volontari, ovvero violando quelle per le  modalita'  di
impiego dei volontari, o non  realizzando  in  tutto  o  in  parte  i
progetti ovvero ledendo la dignita' del volontario si applicano una o
piu' delle seguenti sanzioni amministrative: 
    a) diffida per iscritto,  consistente  in  un  formale  invito  a
uniformarsi; 
    b) revoca del provvedimento di  approvazione  del  progetto,  con
diffida a proseguirne le attivita'; 
    c)  interdizione  temporanea  a  presentare  altri  progetti   di
servizio civile della durata di un anno; 
    d) cancellazione dall'albo degli enti di servizio civile. ((2)) 
  3.  Le  sanzioni  di  cui  al  comma  2  sono   applicate,   previa
contestazione  degli  addebiti  e  fissazione  di  un   termine   per
controdedurre non  inferiore  a  trenta  giorni  e  non  superiore  a
quarantacinque, dall'Ufficio nazionale per il servizio civile o dalle
regioni o dalle province autonome di Trento e di Bolzano, nell'ambito
delle rispettive competenze, in  ordine  proporzionale  e  crescente,
secondo la gravita' del fatto,  la  sua  reiterazione,  il  grado  di
volontarieta' o di colpa, gli effetti prodottisi. La  sanzione  della
cancellazione dall'albo degli enti di  servizio  civile  e'  disposta
solo in caso di particolare gravita'  delle  condotte  contestate  ed
impedisce la reiscrizione dell'ente nell'albo per cinque anni. 
 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (2) 
  Il D.Lgs. 6 marzo 2017, n. 40 ha disposto (con l'art. 26, comma  3)
che  "Ai  fini  dell'applicazione  agli  enti  di   servizio   civile
universale delle sanzioni  amministrative  di  cui  all'articolo  22,
comma 2, il termine «progetto» contenuto nell'articolo  3-bis,  comma
2, della legge 6 marzo 2001, n.  64,  si  intende  riferito  anche  a
«programmi di intervento»".