LEGGE 22 dicembre 1980, n. 925

Nuove norme relative ai sovracanoni in tema di concessioni di derivazioni d'acqua per produzione di forza motrice.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 26/02/2020)
Testo in vigore dal: 12-3-2020
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
    La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno 
approvato; 
 
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
                              PROMULGA 
 
la seguente legge: 
                               Art. 1. 
 
  La misura del sovracanone annuo dovuto, ai sensi dell'ottavo  comma
dell'articolo  1  della  legge  27  dicembre  1953,   n.   959,   dai
concessionari di derivazioni d'acqua per produzioni di forza motrice,
con potenza nominale media superiore a chilowatt 220, e' rivalutata a
lire 4.500 per chilowatt  di  potenza  nominale  a  decorrere  dal  1
gennaio 1980. 
 
 
 
 
(2)(4)(6)(8)(10)(12)(15)(18)(17)(19)(20)(22)(23)(25)(27)(29)(30)(31)(
34)(35)(37) ((39)) 
 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (2) 
  Il Decreto 13 novembre 1987 (in G.U. 24/11/1987, n. 93) ha disposto
(con l'art. 1, comma 1) che "La misura del sovraccanone annuo di  cui
all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980, n. 925, dovuto a norma della
legge 27 dicembre 1953,  n.  959,  e  successive  modificazioni,  dai
concessionari  di  derivazioni  di  acque  per  produzione  di  forza
motrice, con potenza nominale media superiore a kW 220,  e'  elevato,
per il biennio 1° gennaio 1988-31 dicembre 1989 a L. 10.516 per  ogni
kW di potenza nominale media concessa o  riconosciuta  ai  sensi  del
testo unico di leggi sulle acque e sugli impianti elettrici approvato
con  regio  decreto  11  dicembre  1933,  n.   1775,   e   successive
modificazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (4) 
  Il Decreto 24  novembre  1989  (in  G.U.  30/11/1989,  n.  280)  ha
disposto (con l'art. 1, comma 1) che "La misura del sovracanone annuo
di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre  1980,  n.  925,  dovuto  a
norma  della  legge  27  dicembre  1953,   n.   959,   e   successive
modificazioni,  dai  concessionari  di  derivazioni  di   acqua   per
produzione di forza motrice, con potenza nominale media  superiore  a
kW 220, e' elevato, per il biennio 1 gennaio 1990-31 dicembre 1991 in
L. 11.767 (undicimilasettecentosessantasette) per ogni kW di  potenza
nominale media concessa o riconosciuta ai sensi del  testo  unico  di
leggi sulle acque e sugli  impianti  elettrici  approvato  con  regio
decreto 11 dicembre 1933, n. 1775, e successive modificazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (6) 
  Il Decreto 25  novembre  1991  (in  G.U.  21/12/1991,  n.  299)  ha
disposto (con l'art. 1, comma 1)  che  "La  misura  del  sovraccanone
annuo di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980, n. 925,  dovuto
a  norma  della  legge  27  dicembre  1953,  n.  959,  e   successive
modificazioni,  dai  concessionari   di   derivazioni   d'acqua   per
produzione di forza motrice, con potenza nominale media  superiore  a
Kw 220, e' elevato, per il biennio 1 gennaio 1992-31 dicembre 1993 in
L. 13.261 (tredicimiladuecentosessantuno)  per  ogni  Kw  di  potenza
nominale media concessa o riconosciuta ai sensi del  testo  unico  di
legge sulle acque e sugli  impianti  elettrici  approvato  con  regio
decreto 11 dicembre 1933, n. 1775, e successive modificazioni". 
-------------- 
AGGIORNAMENTO (8) 
  Il Decreto 10 novembre 1993,  (in  G.U.  16/11/1993,  n.  269),  ha
disposto (con l'art. 1, comma 1) che "La misura del sovracanone annuo
di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre  1980,  n.  925,  dovuto  a
norma  della  legge  27  dicembre  1953,   n.   959,   e   successive
modificazioni,  dai  concessionari   di   derivazioni   d'acqua   per
produzione di forza motrice, con potenza nominale media  superiore  a
kW 220, e' elevato, per il biennio 1 gennaio 1994-31 dicembre 1995 in
L. 14.521 (quattordicimilacinquecentoventuno) per ogni kW di  potenza
nominale media concessa o riconosciuta ai sensi del  testo  unico  di
leggi sulle acque e sugli  impianti  elettrici  approvato  con  regio
decreto 11 dicembre 1933, n. 1775, e successive modificazioni". 
-------------- 
AGGIORNAMENTO (10) 
  Il Decreto 28  novembre  1995  (in  G.U.  21/12/1995,  n.  297)  ha
disposto (con l'art. 1, comma 1) che "La misura del sovracanone annuo
di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre  1980,  n.  925,  dovuto  a
norma  della  legge  27  dicembre  1953,   n.   959,   e   successive
modificazioni,  dai  concessionari   di   derivazioni   d'acqua   per
produzione di forza motrice, con potenza nominale media  superiore  a
kW 220, e' elevato, per il biennio 1 gennaio 1996-31 dicembre 1997 in
L.  15.944  per  ogni  kW  di  potenza  nominale  media  concessa   o
riconosciuta ai sensi del testo unico di leggi sulle  acque  e  sugli
impianti elettrici approvato con regio decreto 11 dicembre  1933,  n.
1775, e successive modificazioni". 
-------------- 
AGGIORNAMENTO (12) 
  Il Decreto 27 novembre 1997 (in G.U. 09/01/1998, n. 6) ha  disposto
(con l'art. 1, comma 1) che "La misura del sovracanone annuo  di  cui
all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980, n. 925, dovuto a norma della
legge 27 dicembre 1953,  n.  959,  e  successive  modificazioni,  dai
concessionari di derivazioni d'acqua per produzione di forza motrice,
con potenza nominale media superiore a kW 220,  e'  elevata,  per  il
biennio 1 gennaio 1998-31 dicembre 1999, da L. 15.944 a L. 16.677 per
ogni kW di potenza nominale media concessa o  riconosciuta  ai  sensi
del testo unico di leggi  sulle  acque  e  sugli  impianti  elettrici
approvato con regio decreto 11 dicembre 1933, n. 1775,  e  successive
modificazioni". 
-------------- 
AGGIORNAMENTO (15) 
  Il Decreto 21 dicembre 1999 (in G.U. 04/01/2000, n. 2) ha  disposto
(con l'art. 1, comma 1) che "La misura del sovracanone annuo  di  cui
all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980, n. 925, dovuto a norma della
legge 27 dicembre 1953,  n.  959,  e  successive  modificazioni,  dai
concessionari di derivazioni d'acqua per produzione di forza motrice,
con potenza nominale media superiore a KW 220,  e'  elevata,  per  il
biennio 1o gennaio 2000-31 dicembre 2001, da L. 16.677  a  L.  17.261
per ogni KW di potenza nominate  media  concessa  o  riconosciuta  ai
sensi del testo unico di leggi sulle acque e sugli impianti elettrici
approvato con regio decreto 11 dicembre 1933, n. 1775,  e  successive
modificazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (18) 
  La L. 28 dicembre 2001, n. 448 ha disposto (con l'art. 27 comma 10)
che  "A  decorrere  dal  1  gennaio  2002  le  basi  di  calcolo  dei
sovracanoni previsti dagli articoli 1 e 2  della  legge  22  dicembre
1980, n. 925, sono fissate rispettivamente in 13 euro  e  3,50  euro,
fermo restando  per  gli  anni  a  seguire  l'aggiornamento  biennale
previsto dall'articolo 3 della medesima legge n. 925 del 1980." 
-------------- 
AGGIORNAMENTO (17) 
  Il Decreto 11  dicembre  2001  (in  G.U.  21/12/2001,  n.  296)  ha
disposto  (con  l'articolo  unico,  comma  1)  che  "La  misura   del
sovracanone annuo di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980,  n.
925, dovuto  a  norma  della  legge  27  dicembre  1953,  n.  959,  e
successive modificazioni, dai concessionari  di  derivazioni  d'acqua
per produzione di forza motrice, con potenza nominale media superiore
a kW 220, e' elevata, per il biennio 1 gennaio  2002  -  31  dicembre
2003, da L. 17.261 a L. 18.176 pari ad  Euro  9,39  per  ogni  kw  di
potenza nominale media concessa o riconosciuta  ai  sensi  del  testo
unico di leggi sulle acque e sugli impianti elettrici  approvato  con
regio decreto 11 dicembre 1933, n. 1775, e successive modificazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (19) 
  Il  Decreto  2  maggio  2002  (in  G.U.  17/08/2002,  n.  192)  nel
modificare l'art. 1, comma 1 del Decreto 11 dicembre  2001  (in  G.U.
21/12/2001, n. 296) ha conseguentemente disposto (con l'art. 1, comma
1) che "A modifica del decreto n. 10158 dell'11 dicembre 2001  citato
nelle premesse, la misura del sovracanone annuo  di  cui  all'art.  1
della legge 22 dicembre 1980, n. 925, dovuto a norma della  legge  27
dicembre 1953, n. 959, e successive modificazioni, dai  concessionari
di derivazioni d'acqua per produzione di forza motrice,  con  potenza
nominale media superiore a KW 270  e'  elevata,  per  il  biennio  1°
gennaio 2002-31 dicembre 2003, a 13  euro  per  ogni  KW  di  potenza
nominale media concessa o riconosciuta ai sensi del  testo  unico  di
leggi sulle acque e sugli  impianti  elettrici  approvato  con  regio
decreto 11 dicembre 1933, n. 1775, e successive modificazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (20) 
  La L. 28 dicembre 2001, n. 448 come modificata dalla L. 27 dicembre
2002, n.289 ha disposto (con l'art. 27 comma 10) che "a decorrere dal
1 gennaio 2003, le basi di calcolo dei sovracanoni di cui al comma 10
del presente articolo, sono fissate rispettivamente in 18 euro e 4,50
euro". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (22) 
  Il Decreto 9 febbraio 2004 (in G.U. 03/03/2004, n. 52) ha  disposto
(con l'articolo unico, comma 1) che "La misura del sovracanone  annuo
di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre  1980,  n.  925,  dovuto  a
norma  della  legge  27  dicembre  1953,   n.   959,   e   successive
modificazioni,  dai  concessionari   di   derivazioni   d'acqua   per
produzione di forza motrice, con potenza nominale media  superiore  a
KW 220, e' elevata, per il biennio 1° gennaio 2004-31 dicembre  2005,
da Euro 18,00 a Euro 18,90 per ogni  KW  di  potenza  nominale  media
concessa o riconosciuta ai sensi del testo unico di leggi sulle acque
e sugli impianti elettrici approvato con regio  decreto  11  dicembre
1933, n. 1775, e successive modificazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (23) 
  Il Decreto 30  novembre  2005  (in  G.U.  14/12/2005,  n.  290)  ha
disposto (con  l'articolo  unico,  comma  1)  che  "  La  misura  del
sovracanone annuo di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980,  n.
925, dovuto  a  norma  della  legge  27  dicembre  1953,  n.  959,  e
successive modificazioni, dai concessionari  di  derivazioni  d'acqua
per produzione di forza motrice, con potenza nominale media superiore
a kW 220, e' elevata, per il  biennio  l°  gennaio  2006-31  dicembre
2007, da Euro 18,90 a Euro 19,62 per  ogni  kW  di  potenza  nominale
media concessa o riconosciuta ai sensi del testo unico dileggi  sulle
acque e sugli impianti  elettrici  approvato  con  regio  decreto  11
dicembre 1933, n. 1775, e successive modificazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (25) 
  Il Decreto 27  novembre  2007  (in  G.U.  05/12/2007,  n.  283)  ha
disposto  (con  l'articolo  unico,  comma  1)  che  "La  misura   del
sovracanone annuo di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980,  n.
925, dovuto  a  norma  della  legge  27  dicembre  1953,  n.  959,  e
successive  modificazioni  ed  integrazioni,  dai  concessionari   di
derivazioni d'acqua per produzione  di  forza  motrice,  con  potenza
nominale media superiore a kW 220, e'  elevata,  per  il  biennio  1°
gennaio 2008 - 31 dicembre 2009, da Euro 19,62 a Euro 20,35 per  ogni
kW di potenza nominale media concessa o  riconosciuta  ai  sensi  del
testo unico di leggi sulle acque e sugli impianti elettrici approvato
con  regio  decreto  11  dicembre  1933,  n.   1775,   e   successive
modificazioni ed integrazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (27) 
  Il Decreto 25  novembre  2009  (in  G.U.  04/12/2009,  n.  283)  ha
disposto  (con  l'articolo  unico,  comma  1)  che  "La  misura   del
sovracanone annuo di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980,  n.
925, dovuto a norma della legge 27 dicembre 1953, n. 959 e successive
modificazioni  ed  integrazioni,  dai  concessionari  di  derivazioni
d'acqua per produzione di forza motrice, con potenza  nominale  media
superiore a kW 220, e' elevata, per il  biennio  1°  gennaio  2010-31
dicembre 2011, da € 20,35 a € 21,08 per ogni kW di  potenza  nominale
media concessa o riconosciuta ai sensi del testo unico di leggi sulle
acque e sugli impianti  elettrici  approvato  con  regio  decreto  11
dicembre 1933, n. 1775 e successive modificazioni ed integrazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (29) 
  Il D.L. 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla
L. 30 luglio 2010, n. 122 ha disposto (con l'art. 15,  comma  6)  che
"Per i comuni e i consorzi dei bacini imbriferi montani, a  decorrere
dal 1 gennaio 2010, le basi di calcolo dei sovracanoni previsti  agli
articoli 1 e  2  della  legge  22  dicembre  1980,  n.  925,  per  le
concessioni di grande derivazione di  acqua  per  uso  idroelettrico,
sono fissate  rispettivamente  in  28,00  euro  e  7,00  euro,  fermo
restando per gli anni a  seguire  l'aggiornamento  biennale  previsto
dall'articolo 3 della medesima legge n. 925 del 1980 alle date  dalla
stessa previste." 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (30) 
  Il Decreto 30 novembre 2011 (in G.U. 25/01/2012, n. 20) ha disposto
(con l'art. 1, comma 1) che "La misura del sovracanone annuo  di  cui
all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980, n. 925 dovuto, a norma della
legge  27  dicembre  1953,  n.  959   e   successive   modifiche   ed
integrazioni, dai concessionari di derivazioni d'acqua per produzione
di forza motrice con potenza nominale media superiore a kW 220 e fino
a 3000 kW, e' elevata per il biennio 1° gennaio 2012  -  31  dicembre
2013, da € 21,08 (Decreto ministeriale 25 novembre 2009, n.  012/Qdv)
a  €  22,13  per  ogni  kW  di  potenza  nominale  media  concessa  o
riconosciuta ai sensi del testo unico delle leggi sulle acque e sugli
impianti elettrici approvato con regio decreto 11 dicembre  1933,  n.
1775 e successive modifiche ed integrazioni". 
  Ha inoltre disposto (con l'art. 2, comma  1)  che  "La  misura  del
sovracanone annuo di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980,  n.
925 dovuto, a norma della legge 27 dicembre 1953, n. 959 e successive
modifiche ed integrazioni, dai concessionari di  derivazioni  d'acqua
per produzione di forza motrice con potenza nominale media  superiore
a 3000 kW, e' elevata per il biennio 1° gennaio 2012  -  31  dicembre
2013, da € 28,00 (legge 30 luglio 2010, n. 122 - art. 15, comma 6)  a
€ 29,40 per ogni kW di potenza nominale media concessa o riconosciuta
ai sensi del testo unico delle leggi sulle  acque  e  sugli  impianti
elettrici approvato con regio decreto 11 dicembre  1933,  n.  1775  e
successive modifiche ed integrazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (31) 
  Il Decreto 22 novembre 2013 (in G.U. 5/12/2013, n. 285) ha disposto
(con l'art. 1, comma 1) che "La misura del sovracanone annuo  di  cui
all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980, n. 925, dovuto a norma della
legge  27  dicembre  1953,  n.  959  e  successive  modificazioni  ed
integrazioni, dai concessionari di derivazioni d'acqua per produzione
di forza motrice con potenza nominale media superiore a kW 220 e fino
a 3000 kW, e' elevata per il biennio 1° gennaio 2014  -  31  dicembre
2015, da € 22,13 (D.M. 30 novembre 2011 n. 002/TRI/DI/BIM) a €  22,88
per ogni kW di potenza nominale  media  concessa  o  riconosciuta  ai
sensi del Testo Unico delle disposizioni di legge sulle acque e sugli
impianti elettrici approvato con regio decreto 11  dicembre  1933  n.
1775 e successive modificazioni ed integrazioni". 
  Ha inoltre disposto (con l'art. 2, comma  1)  che  "La  misura  del
sovracanone annuo di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre  1980  n.
925, dovuto a norma della legge 27 dicembre 1953 n. 959 e  successive
modificazioni  ed  integrazioni,  dai  concessionari  di  derivazioni
d'acqua per produzione di forza motrice con  potenza  nominale  media
superiore a 3000 kW, e' elevata per il biennio 1 gennaio  2014  -  31
dicembre 2015, da € 29,40 (D.M. 30 novembre 2011 n. 002/TRI/DI/BIM  )
a  €  30,40  per  ogni  kW  di  potenza  nominale  media  concessa  o
riconosciuta ai sensi del Testo Unico  delle  disposizioni  di  legge
sulle acque e sugli impianti elettrici approvato con Regio Decreto 11
dicembre 1933 n. 1775 e successive modificazioni ed integrazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (34) 
  Il Decreto 30  novembre  2015  (in  G.U.  22/12/2015,  n.  297)  ha
disposto (con l'art. 1, comma 1) che "La misura del sovracanone annuo
di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre  1980,  n.  925,  dovuto  a
norma della legge 27 dicembre 1953, n. 959 e successive modificazioni
ed  integrazioni,  dai  concessionari  di  derivazioni  d'acqua   per
produzione di forza motrice con potenza nominale media superiore a kW
220 e fino a 3000 kW, e' elevata per il biennio 1° gennaio 2016 -  31
dicembre 2017, da € 22,88 (decreto ministeriale 22 novembre 2013,  n.
003/TRI/DI/BIM) a € 22,90 per  ogni  kW  di  potenza  nominale  media
concessa o riconosciuta ai sensi del Testo unico  delle  disposizioni
di legge sulle acque e sugli impianti elettrici approvato  con  regio
decreto 11 dicembre 1933,  n.  1775  e  successive  modificazioni  ed
integrazioni". 
  Ha inoltre disposto (con l'art. 2, comma  1)  che  "La  misura  del
sovracanone annuo di cui all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980,  n.
925, dovuto a norma della legge 27 dicembre 1953, n. 959 e successive
modificazioni  ed  integrazioni,  dai  concessionari  di  derivazioni
d'acqua per produzione di forza motrice con  potenza  nominale  media
superiore a 3000 kW, e' elevata per il biennio 1° gennaio 2016  -  31
dicembre 2017, da € 30,40 (decreto ministeriale 22 novembre 2013,  n.
003/TRI/DI/BIM) a € 30,43 per  ogni  kW  di  potenza  nominale  media
concessa o riconosciuta ai sensi del Testo unico  delle  disposizioni
di legge sulle acque e sugli impianti elettrici approvato  con  regio
decreto 11 dicembre 1933,  n.  1775  e  successive  modificazioni  ed
integrazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (35) 
  Il Decreto 20 gennaio 2016 (in G.U. 12/02/2016, n. 35) ha  disposto
(con l'art. 1, comma 1) che "La misura del sovracanone annuo  di  cui
all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980 n. 925, dovuto a norma  della
legge  27  dicembre  1953  n.  959  e  successive  modificazioni   ed
integrazioni, dai concessionari di derivazioni d'acqua per produzione
di forza motrice con potenza nominale media superiore a  220  kW,  e'
fissata per il periodo 2 febbraio 2016 - 31 dicembre 2017 in €  30,43
per ogni kW di potenza nominale  media  concessa  o  riconosciuta  ai
sensi del Testo Unico delle disposizioni di legge sulle acque e sugli
impianti elettrici, approvato con regio decreto 11 dicembre  1933  n.
1775 e successive modificazioni ed integrazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (37) 
  Il Decreto 21 dicembre 2017 (in G.U. 23/01/2018, n. 18) ha disposto
(con l'art. 1, comma 1) che "La misura del sovracanone annuo  di  cui
all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980 n. 925, dovuto a norma  della
legge  27  dicembre  1953  n.  959  e  successive  modificazioni   ed
integrazioni, dai concessionari di derivazioni d'acqua per produzione
di forza motrice con potenza nominale media superiore a  220  kW,  e'
fissata per il biennio 1° gennaio 2018 - 31 dicembre 2019, in € 30,67
per ogni kW di potenza nominale  media  concessa  o  riconosciuta  ai
sensi del Testo unico delle disposizioni di legge sulle acque e sugli
impianti elettrici approvato con regio decreto 11  dicembre  1933  n.
1775 e successive modificazioni ed integrazioni". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (39) 
  Il Decreto 12 febbraio 2020 (in G.U. 26/02/2020, n. 48) ha disposto
(con l'art. 1, comma 1) che "La misura del sovracanone annuo  di  cui
all'art. 1 della legge 22 dicembre 1980, n. 925, dovuto a norma della
legge  27  dicembre  1953,  n.  959  e  successive  modificazioni  ed
integrazioni, dai concessionari di derivazioni d'acqua per produzione
di forza motrice con potenza nominale media superiore a  220  kW,  e'
fissata per il biennio 1° gennaio 2020 - 31 dicembre  2021,  in  euro
31,13 per ogni kW di potenza nominale media concessa  o  riconosciuta
ai sensi del testo unico delle disposizioni di legge  sulle  acque  e
sugli impianti elettrici approvato  con  regio  decreto  11  dicembre
1933, n. 1775 e successive modificazioni ed integrazioni".