LEGGE 10 maggio 1976, n. 249

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 marzo 1976, n. 46, concernente misure urgenti in materia tributaria.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/03/2000)
Testo in vigore dal: 13-7-1991
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 4.

  ((COMMA ABROGATO DALLA L. 12 LUGLIO 1991, N.202))
  Il  disposto  del precedente comma si applica anche per la notifica
degli  atti  riguardanti  i  procedimenti  dinanzi  alle  commissioni
tributarie.
  Le  spese  per il pagamento dei compensi di cui ai precedenti commi
sono  ripetibili  nei confronti dei destinatari degli atti notificati
ai  sensi del presente articolo, secondo modalita' da determinare con
apposito decreto del Ministero delle finanze.
  Le  disposizioni  di cui ai precedenti commi hanno efficacia fino a
quando  non  sara'  disciplinato  con  apposita  legge il servizio di
notificazione degli atti dell'amministrazione finanziaria.
  Alla copertura della spesa derivante dall'applicazione del presente
articolo  si  provvede  con gli stanziamenti di cui ai capitoli 3466,
3854, 4652 e 6417 dello stato di previsione della spesa del Ministero
delle  finanze  per  il  1976,  integrati dal gettito dei recuperi di
somme previsti dal terzo comma.
  Il  Ministro  per il tesoro e' autorizzato ad apportare, con propri
decreti, le occorrenti variazioni di bilancio.