LEGGE 22 luglio 1975, n. 382

Norme sull'ordinamento regionale e sulla organizzazione della pubblica amministrazione.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 17/03/1997)
Testo in vigore dal: 4-9-1975
                               Art. 8.

  Le norme delegate previste dalla presente legge saranno emanate con
decreto  del  Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente
del  Consiglio  dei Ministri, di concerto con i Ministri competenti e
con  i  Ministri  per l'interno, per il tesoro e per il bilancio e la
programmazione    economica,    previo   parere   della   commissione
parlamentare per le questioni regionali, di cui all'articolo 52 della
legge  10  febbraio  1953,  n.  62, e successive integrazioni. Per le
norme  delegate di cui all'articolo 1 dovranno essere preventivamente
sentite  le  regioni,  le  quali  potranno  far  pervenire le proprie
osservazioni   entro   60  giorni  dalla  comunicazione  delle  norme
proposte.   Decorso  tale  termine,  le  norme  verranno  sottoposte,
unitamente alle eventuali osservazioni delle regioni, al parere della
commissione parlamentare per le questioni regionali.
  Si  prescinde dal parere della commissione parlamentare qualora non
sia espresso entro 60 giorni dalla richiesta.
  Le  norme  delegate  previste  dalla  presente  legge, previo esame
preliminare   del  Consiglio  dei  Ministri,  saranno  sottoposte  al
definitivo  parere  della  commissione  parlamentare  di cui al primo
comma.
  Il  parere  previsto  dal  precedente  comma dovra' essere espresso
entro  30  giorni dalla richiesta del Governo. Acquisito tale parere,
le norme sono approvate dal Consiglio dei Ministri.