LEGGE 23 dicembre 1966, n. 1147

Modificazioni alle norme sul contenzioso elettorale amministrativo.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 21/09/2011)
Testo in vigore dal: 15-1-1967
al: 15-9-2010
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 7.

  L'articolo 2 della legge 18 maggio 1951, n. 328, e' abrogato.
  Le  norme contenute nei precedenti articoli e nelle articolo 75 del
testo  unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 16
maggio   1960,   n.   570,  si  applicano  altresi'  per  i  Consigli
provinciali,  sia  per  quanto  riguarda  la  materia  relativa  alle
operazioni  per  l'elezione,  sia  per  quanto  riguarda  la  materia
relativa  all'ineleggibilita',  alla  decadenza, all'incompatibilita'
dei  consiglieri  provinciali.  Le  azioni  popolari e le impugnative
consentite  a  qualsiasi  elettore  del  Comune  per  quanto concerne
elezioni  comunali,  sono  consentite  a qualsiasi cittadino elettore
della  Provincia  per  quante  concerne  le  elezioni provinciali. Le
attribuzioni  conferite  da  tali  norme  al  Consiglio  comunale, si
intendono  devolute  al  Consiglio  provinciale;  quelle  devolute al
sindaco si intendono devolute al presidente della Giunta provinciale.
  Per tutte le questioni e le controversie deferite alla magistratura
ordinaria,  e'  competente,  in  prima istanza il Tribunale nella cui
circoscrizione territoriale e' compreso il capoluogo della Provincia.