LEGGE 8 aprile 1952, n. 212

Revisione del trattamento economico dei dipendenti statali.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/05/2010)
Testo in vigore dal: 31-7-2010
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2.

  Ai  Ministri  Segretari  di  Stato ed ai Sottosegretari di Stato e'
attribuito  uno  stipendio  pari al trattamento economico complessivo
previsto,  rispettivamente,  per  il  personale  dei  gradi  I  e  II
dell'ordinamento gerarchico.(10) (11) (12)((15))
  Al  Presidente  del  Consiglio  dei  Ministri  spetta  lo stipendio
fissato  dal  precedente  comma  per  i  Ministri Segretari di Stato,
maggiorato del 50 per cento.
  Agli Alti Commissari ed agli Alti Commissari aggiunti e' attribuito
uno  stipendio  pari  al  trattamento economico complessivo previsto,
rispettivamente,  per il personale dei gradi 2° e 3° dell'ordinamento
gerarchico.
  Agli effetti della pensione e delle relative ritenute, si considera
per  il  Presidente  del  Consiglio  dei Ministri e per i Ministri lo
stipendio   del   grado   1°   dell'ordinamento   gerarchico,  per  i
Sottosegretari  di Stato e gli Alti Commissari lo stipendio del grado
2°  dell'ordinamento gerarchico e per gli Alti Commissari aggiunti lo
stipendio  del grado 3° dell'ordinamento gerarchico, salvo che per la
loro  posizione  di  impiego  civile  o  militare  essi  fruiscano di
stipendio  pensionabile  inferiore,  nel  qual  caso  si  applica  il
disposto dell'art. 78 del testo unico 21 febbraio 1895, n. 70.
  Sono  soppresse  l'indennita'  di carica di cui agli articoli 1 e 2
del  regio  decreto-legge  13  gennaio  1944,  n.  11, e l'indennita'
mensile  di alloggio di cui al decreto legislativo luogotenenziale 23
novembre 1944, n. 376.
  E'  abrogato l'art. 17 del decreto legislativo del Capo provvisorio
dello Stato 5 agosto 1947, n. 778.
-----------------
AGGIORNAMENTO (10)
  La L. 28 dicembre 2001, n. 448 ha disposto (con l'art. 23, comma 1)
che  "Il  trattamento  economico  complessivo  dei  Ministri previsto
dall'articolo  2,  primo  comma, della legge 8 aprile 1952, n. 212, e
successive modificazioni, e' ridotto del 10 per cento a decorrere dal
1 gennaio 2002."
---------------
AGGIORNAMENTO (11)
  La L. 23 dicembre 2005, n. 266 ha disposto (con l'art. 1, comma 53)
che  "E'  altresi'  ridotto del 10 per cento il trattamento economico
spettante  ai  sottosegretari di Stato ai sensi dell'articolo 2 della
legge 8 aprile 1952, n. 212."
-------------------
AGGIORNAMENTO (12)
  La  L.  27  dicembre  2006, n. 296 ha disposto (con l'art. 1, comma
575)  che  "Il  trattamento  economico complessivo dei Ministri e dei
Sottosegretari  di  Stato  membri  del Parlamento nazionale, previsto
dall'articolo  2,  primo comma, della legge 8 aprile 1952, n. 212, e'
ridotto   del  30  per  cento  a  decorrere  dal  1°  gennaio  2007."
-------------------
  AGGIORNAMENTO (15)
  Il  D.L.  31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni dalla
L.  30  luglio 2010, n. 122 ha disposto (con l'art. 5, comma 2) che a
decorrere  dal  l°  gennaio 2011 il trattamento economico complessivo
dei  Ministri  e dei Sottosegretari di Stato che non siano membri del
Parlamento nazionale, previsto dal presente articolo, primo comma, e'
ridotto del 10 per cento.