DECRETO LEGISLATIVO 25 luglio 2006, n. 240

Individuazione delle competenze dei magistrati capi e dei dirigenti amministrativi degli uffici giudiziari nonche' decentramento su base regionale di talune competenze del Ministero della giustizia, a norma degli articoli 1, comma 1, lettera a), e 2, comma 1, lettere s) e t) e 12, della legge 25 luglio 2005, n. 150.

note: Entrata in vigore del decreto: 13-8-2006. N.B.: le disposizioni contenute nel presente decreto divengono efficaci a far data dal novantesimo giorno successivo a quello della pubblicazione nella G.U. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/12/2019)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 1-1-2020
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 7 
                          (( (Organico) )) 
 
  ((1. Per il compiuto svolgimento delle specifiche  attribuzioni  di
cui all'articolo 6, la dotazione organica del personale  dirigenziale
non generale dell'amministrazione  giudiziaria  e'  aumentata  di  10
unita'. 
  2.  Ai  medesimi  fini  del  comma   1,   la   dotazione   organica
dell'amministrazione giudiziaria e' altresi' aumentata di complessive
150 unita' di personale amministrativo non dirigenziale  appartenenti
all'Area  III  e  all'Area  II.   All'individuazione   delle   figure
professionali si  provvede  ai  sensi  dell'articolo  6  del  decreto
legislativo 30 marzo 2001, n. 165. 
  3. Per la copertura della dotazione organica come rideterminata  ai
sensi dei commi 1 e 2, il Ministero della giustizia  e'  autorizzato,
nel triennio 2020-2022, a bandire procedure concorsuali  pubbliche  e
ad assumere a tempo indeterminato un  corrispondente  contingente  di
personale dirigenziale e non dirigenziale in deroga ai  limiti  delle
facolta' assunzionali dell'amministrazione giudiziaria previste dalla
normativa vigente. 
  4. Il posto di direttore  generale  dell'ufficio  speciale  per  la
gestione e la manutenzione degli uffici giudiziari  della  citta'  di
Napoli e' soppresso e le funzioni e i compiti di cui  all'articolo  1
del  decreto-legge  16  dicembre  1993,  n.  522,   convertito,   con
modificazioni, dalla legge 11 febbraio 1994, n. 102, sono  esercitati
da uno degli uffici di cui all'articolo 6 del  presente  decreto  con
sede in Napoli.))