DECRETO LEGISLATIVO 10 marzo 2000, n. 74

Nuova disciplina dei reati in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto, a norma dell'articolo 9 della legge 25 giugno 1999, n. 205.

note: Entrata i vigore del decreto: 15-04-2000. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/07/2020)
Testo in vigore dal: 25-12-2019
aggiornamenti all'articolo
                             Art. 10-ter 
                     (Omesso versamento di IVA). 
 
  1. E' punito con la reclusione da sei mesi a due anni chiunque  non
versa, entro il termine per il versamento  dell'acconto  relativo  al
periodo d'imposta successivo, l'imposta sul valore aggiunto dovuta in
base alla dichiarazione annuale, per un ammontare  superiore  a  euro
duecentocinquantamila per ciascun periodo d'imposta. ((9)) 
 
------------- 
AGGIORNAMENTO (5) 
  La Corte Costituzionale, con sentenza 7 - 8 aprile 2014, n. 80  (in
G.U. 1a s.s.  16/4/2014,  n.  17),  ha  dichiarato  "l'illegittimita'
costituzionale dell'art. 10-ter  del  decreto  legislativo  10  marzo
2000, n. 74 (Nuova disciplina dei reati in  materia  di  imposte  sui
redditi e sul valore aggiunto, a norma dell'articolo 9 della legge 25
giugno 1999, n. 205), nella parte in cui, con  riferimento  ai  fatti
commessi sino al  17  settembre  2011,  punisce  l'omesso  versamento
dell'imposta sul  valore  aggiunto,  dovuta  in  base  alla  relativa
dichiarazione annuale, per importi non superiori, per ciascun periodo
di imposta, ad euro 103.291,38". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (9) 
  E' stato ripristinato il testo gia'  in  vigore  dal  22-10-2015  a
seguito della soppressione della lettera p) dell'art. 39, comma 1 del
D.L. 26 ottobre 2019, n. 124, che disponeva la modifica del  comma  1
del presente articolo, ad opera della L. 19 dicembre 2019, n. 157, di
conversione del medesimo, conseguentemente l'aggiornamento  in  calce
disposto dall'art. 39, comma 3 e' stato eliminato.