DECRETO LEGISLATIVO 15 dicembre 1997, n. 446

Istituzione dell'imposta regionale sulle attivita' produttive, revisione degli scaglioni, delle aliquote e delle detrazioni dell'Irpef e istituzione di una addizionale regionale a tale imposta, nonche' riordino della disciplina dei tributi locali.

note: Entrata in vigore della legge: 1-1-1998 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/2021)
Testo in vigore dal: 1-1-2012
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 58. 
   Modifiche alla disciplina dell'imposta comunale sugli immobili 
 
  1. Nel capo I del decreto legislativo 30  dicembre  1992,  n.  504,
concernente l'imposta comunale  sugli  immobili,  sono  apportate  le
seguenti modificazioni: 
     a) l'articolo 3 e' sostituito dal seguente:  "Art.  3  (Soggetti
passivi) - 1. Soggetti passivi dell'imposta sono il  proprietario  di
immobili di cui al comma 2 dell'articolo 1,  ovvero  il  titolare  di
diritto reale di usufrutto, uso, abitazione,  enfiteusi,  superficie,
sugli stessi, anche se non residenti nel territorio dello Stato o  se
non hanno ivi la sede legale o amministrativa  o  non  vi  esercitano
l'attivita'. 
  2. Per gli immobili concessi  in  locazione  finanziaria,  soggetto
passivo e' il locatario. In caso di fabbricati di cui all'articolo 5,
comma 3, il locatario  assume  la  qualita'  di  soggetto  passivo  a
decorrere dal primo gennaio dell'anno successivo a quello  nel  corso
del quale e' stato stipulato il contratto di locazione finanziaria.". 
    b) nel comma 2 dell'articolo 5, relativo  alla  base  imponibile,
l'ultimo periodo e' soppresso e nel comma 3 del medesimo articolo, e'
aggiunto, in  fine,  il  seguente  periodo:  "In  caso  di  locazione
finanziaria il locatore o il locatario possono esperire la  procedura
di cui al regolamento adottato con decreto del Ministro delle finanze
del 19 aprile 1994, n. 701, con conseguente determinazione del valore
del fabbricato sulla base della rendita  proposta,  a  decorrere  dal
primo gennaio dell'anno successivo a quello nel corso del quale  tale
rendita e' stata annotata negli atti catastali, ed  estensione  della
procedura prevista nel terzo periodo del comma 1 dell'articolo 11; in
mancanza di rendita proposta il  valore  e'  determinato  sulla  base
delle scritture contabili del  locatore,  il  quale  e'  obbligato  a
fornire tempestivamente al locatario tutti i dati  necessari  per  il
calcolo."; 
    c)  nel  comma  1  dell'articolo  13,  concernente   i   rimborsi
dell'imposta, l'ultimo periodo e' soppresso. 
  2. Agli  effetti  dell'applicazione  dell'articolo  9  del  decreto
legislativo 30 dicembre 1992, n.  504,  relativo  alle  modalita'  di
applicazione  dell'imposta  ai  terreni  agricoli,   si   considerano
coltivatori diretti od imprenditori agricoli a titolo  principale  le
persone fisiche iscritte negli  appositi  elenchi  comunali  previsti
dall'articolo 11 della legge 9 gennaio 1963,  n.  9,  e  soggette  al
corrispondente obbligo dell'assicurazione per invalidita',  vecchiaia
e malattia; la  cancellazione  dai  predetti  elenchi  ha  effetto  a
decorrere dal primo gennaio dell'anno successivo. 
  3. ((COMMA ABROGATO DAL D.L. 6 DICEMBRE 2011,  N.  201,  CONVERTITO
CON MODIFICAZIONI DALLA L. 22 DICEMBRE 2011, N. 214)). 
  4. COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 30 DICEMBRE 1999, N. 506.