DECRETO LEGISLATIVO 9 settembre 1994, n. 566

Modificazioni alla disciplina sanzionatoria in materia di tutela del lavoro minorile, delle lavoratrici madri e dei lavoratori a domicilio.

note: Entrata in vigore del decreto: 5/10/1994 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 26/04/2001)
Testo in vigore dal: 27-4-2001
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2. 
                          Lavoratrici madri 
 
  1. L'art. 31 della legge 30 dicembre 1971, n. 1204,  e'  sostituito
dal seguente: 
    "Art. 31. - 1. L'inosservanza delle disposizioni contenute  negli
articoli 3, primo, secondo e  terzo  comma,  4  e  5  e'  punita  con
l'arresto fino a sei mesi. 
    2. L'inosservanza delle disposizioni contenute nell'articolo 2 e'
punita con la sanzione amministrativa da  lire  due  milioni  a  lire
cinque milioni. 
    3. L'inosservanza delle disposizioni contenute nell'articolo 10 e
il rifiuto, l'opposizione o l'ostacolo all'esercizio dei  diritti  di
assenza dal lavoro di cui all'art. 7 della presente legge sono puniti
con la sanzione amministrativa da  lire  un  milione  a  lire  cinque
milioni. 
    4.  L'autorita'  competente  a  ricevere  il  rapporto   per   le
violazioni  amministrative  previste  dal  presente  articolo  e   ad
emettere l'ordinanza di ingiunzione e' l'ispettorato del lavoro.". 
  2. ((COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 26 MARZO 2001, N. 151)).