DECRETO-LEGGE 25 settembre 2009, n. 135

Disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari e per l'esecuzione di sentenze della Corte di giustizia delle Comunita' europee. (09G0145)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 26/9/2009.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 20 novembre 2009, n. 166 (in SO n. 215, relativo alla G.U. 24/11/2009, n. 274).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2017)
Testo in vigore dal: 1-1-2013
aggiornamenti all'articolo
                            Art. 19-bis. 
 
 
(Perseguimento degli obiettivi del patto di stabilita' e  crescita  e
         coordinamento informativo, statistico e informatico 
dei dati concernenti i bilanci delle amministrazioni regionali 
                              e locali) 
 
 
  1. Al fine di  assicurare  il  raggiungimento  degli  obiettivi  di
finanza pubblica determinati con l'adesione al patto di stabilita'  e
crescita, per assicurare il coordinamento informativo,  statistico  e
informatico dei dati dell'amministrazione statale, regionale e locale
di  cui  all'articolo  117,  secondo   comma,   lettera   r),   della
Costituzione, e per l'istituzione della banca dati  per  l'attuazione
della legge 5 maggio 2009, n. 42, le regioni e le  province  autonome
di  Trento  e  di  Bolzano  trasmettono  alla   Commissione   tecnica
paritetica  per  l'attuazione  del   federalismo   fiscale   di   cui
all'articolo 4 della citata legge n. 42 del 2009, entro trenta giorni
dalla data di entrata  in  vigore  della  legge  di  conversione  del
presente decreto, i dati relativi agli accertamenti e  agli  impegni,
nonche' agli incassi e ai pagamenti, risultanti dai rendiconti  degli
esercizi  2006,  2007  e  2008,  articolati  secondo  lo  schema   di
classificazione di cui all'Allegato 1 al presente decreto. Le regioni
e le province autonome di Trento e di Bolzano trasmettono i  predetti
dati relativi agli esercizi ((dal 2009 al 2015)) entro il  30  giugno
dell'anno successivo a quello di  riferimento,  secondo  il  medesimo
schema di classificazione. ((Dal 2012 i dati  relativi  alle  entrate
sono trasmessi distinguendo la gestione sanitaria e non sanitaria)). 
  2. A decorrere dall'esercizio 2008 e fino a tutto  l'anno  2011  le
certificazioni concernenti  il  rendiconto  al  bilancio  degli  enti
locali recano anche le sezioni riguardanti il ricalcolo  delle  spese
per funzioni e le esternalizzazioni dei servizi, previste dal decreto
del Ministero dell'interno 14 agosto 2009, pubblicato nel supplemento
ordinario n. 158 alla Gazzetta Ufficiale n. 201 del 31  agosto  2009,
recante le modalita'  relative  alle  certificazioni  concernenti  il
rendiconto al bilancio 2008 delle  amministrazioni  provinciali,  dei
comuni o unioni di comuni e delle comunita' montane, e dai successivi
decreti. I dati concernenti i predetti rendiconti sono trasmessi  dal
Ministero dell'interno alla Commissione  tecnica  paritetica  di  cui
all'articolo 4 della legge 5 maggio 2009, n. 42. 
  3. All'articolo 2, comma 6, terzo periodo,  della  legge  5  maggio
2009, n. 42,  le  parole:  "Contestualmente  all'adozione  del  primo
schema di decreto legislativo, il Governo trasmette alle  Camere,  in
allegato a tale schema" sono sostituite dalle seguenti:  "Il  Governo
trasmette alle Camere, entro il 30 giugno 2010".