DECRETO-LEGGE 13 maggio 1991, n. 151

Provvedimenti urgenti per la finanza pubblica.

note: Entrata in vigore del decreto: 13-5-1991.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 12 luglio 1991, n. 202 (in G.U. 12/07/1991, n.162).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/10/2016)
Testo in vigore dal: 13-7-1991
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2. 
  1. Alla tariffa allegata al decreto del Presidente della Repubblica
26 ottobre 1972, n. 642, e successive modificazioni,  sono  apportate
le seguenti modificazioni: 
    ((a) l'articolo 21 e' sostituito dal seguente: 
    

=====================================================================
          |                                      |  Imposte dovute
          |                                      |___________________
"Articolo |                                      |        |
  della   |        Indicazione degli atti        | Fisse  |  Propor
 tariffa  |          soggetti ad imposta         |        |
          |                                      |        |  zionali
__________|______________________________________|________|__________
   21       Carte di credito                        500
           - Per ogni operazione
             di acquisto di beni o
             servizi d'importo superiore alle lire
             50.000 eseguita con
             l'utilizzo di carte di
             credito od altri documenti equipollenti
             che consentono di
             effettuare il pagamento senza la contestuale
             corresponsione di denaro,
             compreso il bancomat P.O.S.
=====================================================================
          |
          |
   Modo   |
    di    |                  Note
pagamento |
          |
__________|__________________________________________________________
Virtuale            L'imposta e' dovuta dal
                    soggetto emittente la
                    carta di credito o il
                    documento equipollente, con diritto di
                    rivalsa verso l'intestatario. L'imposta
                    relativa alle operazioni contabilizzate
                    in ciascun mese deve
                    essere versata all'ufficio del registro su
                    presentazione di apposita denuncia, entro il
                    giorno 20 del mese successivo)). ((2))


b) dopo l'articolo 21 e' aggiunto il seguente articolo:


=====================================================================
"Articolo |   Indicazione degli atti         |    Imposte dovute
 della    |    soggetti ad imposta           |-----------------------
 tariffa  |                                  | Fisse | Proporzionali
          |                                  |       |
=====================================================================
  21-bis  | Buoni di acquisto ed altri       |       |
          | simili titoli in circolazione    |       |
          | di importo superiore a lire      |       |
          | 150.000                          |       |
          |                                  |       |
          | - per ogni esemplare             |  800  |
          |                                  |       |
====================================================================
        Modo           |                  Note
     di pagamento      |
====================================================================
                       |
     Marche o bollo    |        Non e' dovuta altra imposta
      a punzone        |        per la quietanza sui titoli."
                       |
====================================================================

---------------


    
AGGIORNAMENTO (2) 
  La L. 12 luglio 1991, n. 202 ha disposto (con l'art.  1,  comma  2)
che "Le modificazioni apportate all'articolo 2 del  decreto-legge  13
maggio 1991, n. 151,  relative  alla  sostituzione  dell'articolo  21
della tariffa allegata al decreto del Presidente della Repubblica  26
ottobre 1972, n. 642, e successive modificazioni  si  applicano  alle
operazioni eseguite a partire dalla data di entrata in  vigore  della
presente legge; l'imposta relativa alle operazioni contabilizzate dal
soggetto emittente nel mese  di  luglio  1991,  deve  essere  versata
unitamente a quella relativa alle operazioni contabilizzate nel  mese
di  agosto  1991.  Le  predette  modificazioni  si   applicano   alle
operazioni eseguite a partire dal  1  giugno  1992  se  le  carte  di
credito sono state rilasciate o rinnovate dal  13  maggio  1991  sino
alla data di entrata in vigore della  presente  legge  e  i  soggetti
emittenti devono versare l'imposta annuale entro  il  giorno  20  del
mese di agosto 1991".