DECRETO-LEGGE 30 settembre 1982, n. 688

Misure urgenti in materia di entrate fiscali.

note:
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 27 novembre 1982, n. 873 (in G.U. 29/11/1982, n.328).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 17/07/2002)
Testo in vigore dal: 30-9-1982
                              Art. 18.

  Gli  esercenti  di  depositi commerciali di oli minerali, di gas di
petrolio  liquefatti  e  dei  prodotti  di  cui  all'articolo  6  del
decreto-legge  8 ottobre 1976, n. 691, convertito, con modificazioni,
nella   legge   30  novembre  1976,  n.  786,  devono  annotare,  con
l'osservanza  delle  modalita'  che  saranno  stabilite  con apposito
decreto  del  Ministro  delle  finanze, i corrispettivi relativi alle
singole  forniture  degli  anzidetti prodotti ricevute ed effettuate,
con   l'indicazione   delle   generalita'  delle  persone  che  hanno
effettuato i relativi pagamenti.
  Chiunque  non  ottemperi alle disposizioni del presente articolo e'
punito,  salvo che il fatto costituisca reato, con la pena pecuniaria
da lire un milione a lire cinque milioni.
  Non  si  applicano  le  disposizioni  del  secondo  e  terzo  comma
dell'articolo 8 della legge 7 gennaio 1929, n. 4.
  Tuttavia,  nel  caso di piu' violazioni alle disposizioni di cui al
presente  articolo,  commesse  anche  in  tempi diversi in esecuzione
della medesima risoluzione, la sanzione puo' essere applicata, tenuto
conto  delle  circostanze  dei fatti e della personalita' dell'autore
delle  violazioni,  in  misura corrispondente ad un terzo del massimo
stabilito dalla legge per una sola violazione, aumentata del quindici
per cento per ogni violazione successiva alla prima.