DECRETO-LEGGE LUOGOTENENZIALE 25 giugno 1944, n. 151

Assemblea per la nuova costituzione dello Stato, giuramento dei Membri del Governo e facolta' del Governo di emanare norme giuridiche. (044U0151)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 08/07/1944 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 20/06/1946)
Testo in vigore dal: 20-6-1946
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 4 
 
  Finche' non sara'  entrato  in  funzione  il  nuovo  Parlamento,  i
provvedimenti aventi forza di legge sono deliberati dal Consiglio dei
Ministri. 
 
  Tali  decreti  legislativi  preveduti  nel  comma  precedente  sono
sanzionati e promulgati dal Luogotenente Generale del  Regno  con  la
formula: 
 
  «Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri; 
 
  «Sulla proposta di.... 
 
  «Abbiamo sanzionato e promulghiamo quanto segue: ..... ». 
                                                                ((1)) 
 
------------- 
AGGIORNAMENTO (1) 
  Il D.Lgs. Presidenziale 19 giugno 1946,  n.  1,  ha  disposto  (con
l'art. 1, comma 1) che "Fino  a  quando  non  sara'  eletto  il  Capo
provvisorio dello Stato, ai sensi dell'art. 2 del decreto legislativo
luogotenenziale 16 marzo 1946, n. 98, i decreti legislativi  previsti
dall'art. 4 del decreto-legge Luogotenenziale 25 giugno 1944, n. 151,
sono  sanzionati  e  promulgati  dal  Presidente  del  Consiglio  dei
Ministri con la formula seguente: 
  "Il Presidente del Consiglio dei Ministri In virtu  dei  poteri  di
Capo provvisorio dello Stato, conferitigli dall'art. 2, quarto comma,
del decreto legislativo Luogotenenziale 16 marzo 1946, n. 98; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri; 
  Sulla proposta.......; 
  Ha sanzionato e promulga"."