DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 aprile 1982, n. 337

Ordinamento del personale della Polizia di Stato che espleta attivita' tecnico-scientifica o tecnica.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 13/10/2020)
Testo in vigore dal: 20-2-2020
aggiornamenti all'articolo
                            Art. 31-bis. 
     (Promozione alla qualifica di ispettore superiore tecnico). 
 
  1. L'accesso alla  qualifica  di  ispettore  superiore  tecnico  si
consegue, a ruolo aperto, mediante scrutinio per  merito  comparativo
al quale e' ammesso il personale avente una  anzianita'  di  ((otto))
anni di effettivo servizio nella qualifica di ispettore capo tecnico.
Per l'ammissione allo scrutinio e' richiesto il possesso di una delle
lauree ((triennali o delle  lauree  magistrali  o  specialistiche  da
indicarsi con  decreto  del  Ministro  dell'interno,  nell'ambito  di
quelle individuate con decreti ministeriali, adottati  in  attuazione
dell'articolo 4, comma 2, del regolamento approvato con  decreto  del
Ministro dell'istruzione dell'universita' e della ricerca 22  ottobre
2004, n. 270.)) 
 
                                                                 (18) 
 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (18) 
  Il D.Lgs. 29 maggio 2017, n. 95 ha disposto (con l'art. 2, comma 1,
lettera ccc)) che "Nella fase  di  prima  applicazione  del  presente
decreto: 
  [...] 
  ccc) per i posti disponibili dal 31 dicembre 2013  al  31  dicembre
2015 per l'accesso alla  qualifica  di  ispettore  superiore  tecnico
mediante scrutinio, continuano ad applicarsi le disposizioni  di  cui
all'articolo 31-bis del decreto del Presidente  della  Repubblica  24
aprile 1982, n. 337, nel testo vigente il giorno precedente alla data
di entrata in vigore del presente decreto.  Fino  all'anno  2026  per
l'ammissione allo scrutinio per la promozione a  ispettore  superiore
tecnico, di cui all'articolo 31-bis,  del  decreto  Presidente  della
Repubblica 24 aprile 1982, n. 337, non e' richiesto il possesso della
laurea ivi previsto, salvo che  la  stessa  non  sia  richiesta  come
presupposto per l'accesso al ruolo".