MINISTERO PER I BENI CULTURALI E AMBIENTALI

DECRETO 11 dicembre 1997, n. 507

Regolamento recante norme per l'istituzione del biglietto d'ingresso ai monumenti, musei, gallerie, scavi di antichita', parchi e giardini monumentali dello Stato.

note: Entrata in vigore del decreto: 27-2-1998 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 20/02/2021)
Testo in vigore dal: 8-7-2016
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2 
               (Gestione dei servizi di biglietteria). 
 
  1. Le attivita' di emissione, distribuzione, vendita e verifica dei
titoli di legittimazione all'ingresso degli istituti e  luoghi  della
cultura di cui all'articolo 1, comma 1, nonche' quelle di  incasso  e
versamento degli introiti costituiscono, agli  effetti  del  presente
decreto, i "servizi di biglietteria". 
  2. I titoli di legittimazione all'ingresso possono essere emessi  e
posti in vendita anche mediante apparecchiature informatiche  e  reti
telematiche. 
  3. ((COMMA SOPPRESSO DAL DECRETO 14 APRILE 2016, N. 111)). 
  4. Gli affidamenti sono disciplinati dalle vigenti disposizioni  in
materia di appalti pubblici di servizi. 
  5.  Le  modalita'  di  gestione  dei  servizi  di  biglietteria  in
concessione sono definite mediante apposite convenzioni  nelle  quali
puo' essere previsto anche l'utilizzo di  tecnologie  informatiche  e
telematiche. Le convenzioni stabiliscono il versamento da  parte  del
concessionario di una parte degli incassi ricavati dalla vendita  dei
biglietti non inferiore al settanta per cento degli incassi medesimi. 
Il compenso spettante al concessionario non puo' essere superiore  al
trenta per cento degli incassi ed e' definito mediante parametri  che
tengono conto  dell'ammontare  complessivo  degli  incassi  dell'anno
precedente, dei costi di gestione  dei  servizi  e  degli  interventi
proposti dal concessionario per il miglioramento dei servizi medesimi
e per l'attivazione o l'implementazione di  strumenti  informatici  e
telematici.  I  bandi  di  gara,  predisposti  per  l'affidamento  in
concessione dei servizi di biglietteria, riportano le condizioni e  i
parametri individuati nel presente comma. 
  6. Le convenzioni stabiliscono un termine, a cadenza non  superiore
a trenta giorni, per il versamento degli incassi di cui  al  comma  5
alla sezione di tesoreria provinciale  dello  Stato  territorialmente
competente, e prevedono una penale per  il  ritardo,  commisurata  al
dieci per cento dell'importo da versare. 
  7. Il Ministero puo' stipulare, a livello centrale o  territoriale,
accordi  con  soggetti  pubblici  o  privati  per  l'abbinamento  dei
biglietti di ingresso agli istituti e luoghi di cui  all'articolo  1,
comma 1,  con  l'accesso  ad  altri  siti  culturali  ovvero  con  la
fruizione di attivita' anche non espositive. 
  8. Le convenzioni di cui al comma 5 e gli accordi di cui al comma 7
possono anche regolare la pubblicita' e le altre forme di  promozione
commerciale  sui  biglietti  d'ingresso.  Il  Ministero  esercita  il
controllo sull'attivita' dei concessionari anche  mediante  verifiche
ed ispezioni.(2) 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (2) 
  Il Decreto 28 settembre 2005, n. 222, ha disposto  (con  l'art.  4,
comma 2) che sono abrogati l'articolo 1, comma 1, e gli articoli 2  e
3 del decreto ministeriale 11 dicembre 1997, n. 507.