LEGGE 18 febbraio 1983, n. 50

Modifiche ed integrazioni alla legge 24 dicembre 1957, n. 1295, riguardante l'Istituto per il credito sportivo.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 02/01/1989)
Testo in vigore dal: 13-3-1983
al: 2-1-1989
aggiornamenti all'articolo
    La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno 
approvato; 
 
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
                              PROMULGA 
 
la seguente legge: 
                               Art. 1. 
 
  L'articolo 2 della legge 24 dicembre 1957, n. 1295,  e'  sostituito
dal seguente: 
  "Art. 2. - Il patrimonio dell'istituto e' costituito: 
    a) dal fondo di dotazione conferito secondo le quote versate  dai
sottoindicati partecipanti: 
 
        Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), ente fondatore; 
        Banca nazionale del lavoro, ente fondatore; 
        Cassa depositi e prestiti; 
        Consorzio di credito per le opere pubbliche; 
        Istituto nazionale delle assicurazioni; 
        Monte dei Paschi di Siena; 
        Istituto bancario S. Paolo di Torino; 
        Banco di Napoli; 
        Banco di Sicilia; 
        Banco di Sardegna; 
    b) da un fondo di garanzia di lire 2.500  milioni  conferito  dal
CONI; 
    c) dalla riserva ordinaria di cui all'articolo 13; 
    d) da eventuali riserve straordinarie. 
  Il fondo di  dotazione  dell'Istituto  puo'  essere  aumentato  con
versamenti di quote non inferiori a lire 2 miliardi  conferite  anche
da altri partecipanti. 
  Tanto i nuovi conferimenti quanto i trasferimenti delle quote  gia'
conferite devono essere approvati dal  consiglio  di  amministrazione
dell'Istituto. 
  Costituisce  altresi'  elemento   patrimoniale   dell'Istituto   il
versamento da parte del CONI dell'aliquota del 3 per cento  calcolata
sugli incassi lordi dei concorsi pronostici a norma  dell'articolo  6
del decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496".