LEGGE 14 gennaio 2013, n. 9

Norme sulla qualita' e la trasparenza della filiera degli oli di oliva vergini. (13G00030)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 01/02/2013 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 10/08/2016)
Testo in vigore dal: 25-8-2016
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 16 
 
 
   Obbligo di costituzione e aggiornamento del fascicolo aziendale 
 
  1. Al fine di garantire la piena rintracciabilita' delle produzioni
nazionali destinate al commercio e di prevenire eventuali  frodi,  e'
obbligatorio, per tutti i produttori di oli vergini,  extravergini  e
lampanti, costituire e aggiornare il fascicolo  aziendale,  ai  sensi
del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica  1°
dicembre 1999, n. 503, e del decreto legislativo 29  marzo  2004,  n.
99. In caso di mancata ottemperanza a tale adempimento, le produzioni
non possono essere destinate al commercio. 
  2.  La  violazione  del  divieto  di  cui  al  comma   1   comporta
l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento
di una somma da 500 euro a 3.000 euro. 
  3. Salvo che il fatto costituisca reato, alle imprese  riconosciute
che provvedono all'annotazione nel  registro  di  carico  e  scarico,
previsto dal decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari
e forestali 10 novembre 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale  n.
12 del 16 gennaio  2010,  di  olive  o  oli  di  produttori  che  non
rispettano l'obbligo di  cui  al  comma  1  si  applica  la  sanzione
amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da  500  euro  a
3.000 euro, nonche' la  sanzione  accessoria  della  sospensione  del
riconoscimento per un periodo da uno a sei mesi. 
  ((3-bis. Non sono tenuti all'obbligo di costituire o aggiornare  il
fascicolo aziendale i produttori di cui al comma 1 che producono olio
destinato esclusivamente all'autoconsumo la cui produzione non supera
350 kg di olio per campagna di commercializzazione)).