LEGGE 20 febbraio 2006, n. 77

Misure speciali di tutela e fruizione dei siti ((e degli elementi)) italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella «lista del patrimonio mondiale», posti sotto la tutela dell'UNESCO.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 25/3/2006 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 06/04/2017)
Testo in vigore dal: 21-4-2017
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 3. 
                          Piani di gestione 
 
  1. Per assicurare la conservazione dei siti  ((e  degli  elementi))
italiani UNESCO e creare le condizioni  per  la  loro  valorizzazione
sono approvati appositi piani di gestione. 
  2. I piani di gestione definiscono le priorita' di intervento e  le
relative  modalita'  attuative,  nonche'  le  azioni  esperibili  per
reperire le risorse pubbliche e private  necessarie,  in  aggiunta  a
quelle previste dall'articolo 4, oltre  che  le  opportune  forme  di
collegamento con  programmi  o  strumenti  normativi  che  perseguano
finalita' complementari, tra i quali quelli disciplinanti  i  sistemi
turistici locali e i piani relativi alle aree protette. 
  3. Gli accordi tra i soggetti pubblici istituzionalmente competenti
alla predisposizione dei piani di gestione e alla  realizzazione  dei
relativi interventi sono  raggiunti  con  le  forme  e  le  modalita'
previste dal decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42,  recante  il
codice dei beni culturali e  del  paesaggio,  di  seguito  denominato
«Codice».