LEGGE 31 gennaio 1992, n. 138

Disposizioni urgenti per assicurare la funzionalita' del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI).

note: Entrata in vigore della legge: 21-2-1992
  • Allegati
Testo in vigore dal: 21-2-1992
attiva riferimenti normativi
                               Art. 3.
  1. Sono abrogati il terzo e il quarto comma dell'articolo 14  della
legge  23  marzo  1981,  n.  91.  Il  personale in servizio presso le
federazioni sportive nazionali alla data del 31  dicembre  1990,  con
rapporto  di  lavoro  di  diritto  privato  a tempo indeterminato, e'
inquadrato, previo concorso per titoli e prova selettiva attitudinale
tendente ad accertare la qualificazione degli interessati e  la  loro
idoneita'  alle  mansioni  da  svolgere,  nei ruoli del personale del
CONI, nel rispetto,  anche  ai  fini  previdenziali,  dell'anzianita'
acquisita in base al precedente rapporto di lavoro.
  2.  Il  CONI  e'  autorizzato  ad effettuare assunzioni, nei limiti
della dotazione organica, mediante concorsi  riservati  al  personale
assunto  con  contratto  di lavoro a tempo determinato ai sensi della
legge 29 dicembre 1988, n. 554,  e  successive  modificazioni,  e  in
servizio alla data di entrata in vigore della presente legge.
  3.  Effettuate le operazioni di cui ai commi 1 e 2, il CONI procede
alle conseguenti rideterminazioni dei ruoli organici del personale.
  4. Al personale di cui al comma 1 e'  attribuita,  subordinatamente
al  possesso del prescritto titolo di studio, la qualifica funzionale
corrispondente alla  posizione  ricoperta  in  base  al  rapporto  di
diritto  privato,  secondo  la tabella di equiparazione allegata alla
presente  legge.  Il  personale  che  non  risulti  in  possesso  del
prescritto  titolo di studio e' inquadrato nella qualifica funzionale
inferiore corrispondente al titolo di studio posseduto.
  5. Al personale inquadrato nei ruoli  del  personale  del  CONI  ai
sensi  del  comma 1 spetta il trattamento economico iniziale previsto
per  la  qualifica  attribuita.   L'eventuale   differenza   tra   la
retribuzione  percepita  all'atto dell'inquadramento in ruolo in base
al rapporto di diritto  privato  e  quella  spettante  ai  sensi  del
presente comma, e' attribuita agli interessati come assegno personale
riassorbibile  con  i  futuri  aumenti retributivi a qualsiasi titolo
spettanti.
  6. Ai medici dell'Istituto di  scienza  dello  sport  del  CONI  si
applica  il trattamento giuridico ed economico previsto dall'articolo
13 della legge 12 giugno 1984, n. 222. Alla estensione della predetta
disposizione si provvede con delibera  del  Consiglio  nazionale,  da
approvarsi  con  decreto del Ministro del turismo e dello spettacolo,
di concerto con il Ministro del tesoro  e  con  il  Ministro  per  la
funzione   pubblica,  nei  limiti  compatibili  con  l'ordinamento  e
l'assetto organizzativo del CONI.
  7. Per esigenze particolari  dei  dipartimenti  di  medicina  e  di
fisiologia  dell'Istituto  di  cui  al  comma  6,  anche in relazione
all'attivita'  di  ricerca  documentata,  possono  essere   conferiti
incarichi  di  consulenza  professionale o di collaborazione autonoma
coordinata, nel limite massimo stabilito dal regolamento organico.
          Note all'art. 3:
             - Si trascrive il testo  dell'art.  14,  commi  terzo  e
          quarto,  della legge 23 marzo 1981, n. 91 (Norme in materia
          di  rapporti  tra  societa'  e  sportivi   professionisti),
          pubblicata  nella  Gazzetta  Ufficiale  n.  86 del 27 marzo
          1981, abrogato dall'art. 3 della legge qui pubblicata:
             "Per l'espletamento delle attivita'  di  amministrazione
          da  parte  degli  uffici  centrali, le federazioni sportive
          nazionali si avvalgono di personale del  C.O.N.I.,  il  cui
          rapporto  di  lavoro e' regolato dalla legge 20 marzo 1975,
          n. 70.
             Per  le  attivita'  di  carattere  tecnico  e sportivo e
          presso  gli  organi  periferici,  le  federazioni  sportive
          nazionali   possono   avvalersi,   laddove   ne   ravvisino
          l'esigenza, dell'opera di personale, assunto, pertanto,  in
          base  a  rapporti  di  diritto  privato.  La spesa relativa
          gravera'   sul   bilancio   delle   federazioni    sportive
          nazionali".
             -   La   legge   29   dicembre  1988,  n.  554,  recante
          "Disposizioni  in  materia   di   pubblico   impiego",   e'
          pubblicata  nella  Gazzetta  Ufficiale  n.  1 del 2 gennaio
          1989.
             - Si trascrive il testo  dell'art.  13  della  legge  12
          giugno   1984,   n.   222   (Revisione   della   disciplina
          dell'invalidita' pensionabile), pubblicata  nella  Gazzetta
          Ufficiale n. 165 del 16 giugno 1984:
             "Art.  13 (Personale medico degli enti previdenziali). -
          Al personale medico degli enti previdenziali  si  applicano
          integralmente  gli istituti normativi previsti per i medici
          dalle norme di cui all'art.  47  della  legge  23  dicembre
          1978, n. 833".
             L'art.  47  della  citata legge n. 833/1978 (Istituzione
          del   servizio   sanitario   nazionale),   pubblicata   nel
          supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 360 del 28
          dicembre   1978,   concerne   lo   stato  giuridico  ed  il
          trattamento economico del personale del Servizio  sanitario
          nazionale.