LEGGE 10 aprile 1991, n. 129

Ordinamento della professione di enologo.

note: Entrata in vigore della legge: 2/5/1991 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 06/12/2005)
Testo in vigore dal: 5-2-2006
aggiornamenti all'articolo
   La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno 
approvato; 
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
                              PROMULGA 
la seguente legge: 
                               Art. 1 
                          Titolo di enologo 
  ((1. Il titolo di enologo spetta a coloro che abbiano conseguito un
diploma universitario di 1° livello, previsto dalla legge 19 novembre
1990, n. 341, relativo al settore vitivinicolo. La  laurea  triennale
di primo livello relativa  al  settore  vitivinicolo,  rilasciata  ai
sensi del regolamento di cui al decreto del Ministro dell'universita'
e della ricerca scientifica e tecnologica 3 novembre 1999, n. 509, e'
equipollente a tutti gli effetti di legge al diploma universitario di
1° livello previsto dalla legge 19 novembre 1990, n. 341, relativo al
medesimo settore)). 
  2. Il titolo di enologo spetta inoltre a coloro che, in possesso di
diploma  conseguito  presso   gli   istituti   tecnici   agrari   con
specializzazione  in  viticoltura  ed  enologia  (corso  sessennale),
abbiano frequentato e superato un corso biennale  presso  una  scuola
diretta a fini speciali in tecnica enologica istituita da universita'
statale o legalmente riconosciuta. 
  3. Coloro che abbiano conseguito  il  diploma  presso  un  istituto
tecnico agrario  con  specializzazione  in  viticoltura  ed  enologia
(corso sessennale) oppure il diploma di laurea in scienze agrarie, in
scienze  biologiche,  in  scienze  chimiche  o   in   scienze   delle
preparazioni  alimentari  ed   esercitato   attivita'   professionale
continuativa per almeno tre anni nel  settore  vitivinicolo,  possono
chiedere l'attribuzione  del  titolo  di  enologo.  Possono  altresi'
chiedere l'attribuzione del titolo di enologo  coloro  che  siano  in
possesso del diploma di scuola  secondaria  superiore  rilasciato  da
istituti tecnici  ad  indirizzo  agrario  o  chimico  e  che  abbiano
esercitato attivita' professionale continuativa per almeno otto  anni
nel settore della enologia.  La  richiesta  deve  essere  presentata,
entro due anni dalla data di entrata in vigore della presente  legge,
al Ministero dell'agricoltura e delle foreste. 
  4. Per l'attribuzione del titolo di enologo ai soggetti di  cui  al
comma 3 e' nominata, entro sessanta giorni dalla data di  entrata  in
vigore   della   presente   legge,   con   decreto    del    Ministro
dell'agricoltura e delle foreste, una commissione composta da: 
    a) un  rappresentante  del  Ministero  dell'agricoltura  e  delle
foreste, con funzioni di presidente; 
    b) un rappresentante del Ministero della pubblica istruzione; 
    c) un  rappresentante  del  Ministero  dell'universita'  e  della
ricerca scientifica e tecnologica; 
    d) un rappresentante del Ministero della sanita'; 
    e) un rappresentante dell'organizzazione di categoria dei tecnici
del settore  vitivinicolo  maggiormente  rappresentantiva  a  livello
nazionale. 
  5. La commissione, accertato il conseguimento del titolo di  studio
e  valutata  l'idoneita'   del   requisito   professionale,   procede
all'attribuzione del titolo di enologo entro il termine  fissato  con
decreto del Ministro dell'agricoltura e delle foreste.