LEGGE 6 agosto 1990, n. 223

Disciplina del sistema radiotelevisivo pubblico e privato.

note: Entrata in vigore della legge: 24-8-1990 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/07/2021)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 8-9-2005
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 7. 
         (Comitati regionali per i servizi radiotelevisivi) 
  1. Ogni consiglio regionale elegge, con voto limitato almeno a  due
terzi  dei  membri  da  eleggere  e  da  scegliersi  fra  esperti  di
comunicazione radiotelevisiva, un comitato regionale  per  i  servizi
radiotelevisivi. Il comitato regionale e' organo di consulenza  della
regione  in  materia  radiotelevisiva,  in  particolare  per   quanto
riguarda i compiti assegnati alle Regioni dalla  presente  legge.  Il
comitato altresi' formula proposte al  consiglio  di  amministrazione
della concessionaria pubblica in merito  a  programmazioni  regionali
che possano essere trasmesse sia in ambito nazionale  che  regionale;
regola  l'accesso  alle  trasmissioni  regionali  programmate   dalla
concessionaria pubblica. 
  2. (( COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 31 LUGLIO 2005, N. 177 )). 
  3. Le Regioni disciplinano il funzionamento dei comitati  regionali
per i servizi radiotelevisivi. 
  4. Le province autonome di Trento  e  di  Bolzano  provvedono  alla
costituzione di comitati provinciali per i  servizi  radiotelevisivi,
in conformita' alle disposizioni del presente articolo. 
  5. (( COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 31 LUGLIO 2005, N. 177 )). 
  6. E' abrogato l'articolo 5 della legge 14 aprile 1975, n. 103.