LEGGE 23 agosto 1988, n. 400

Disciplina dell'attivita' di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 27/9/1988. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 19/06/2009)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 1-1-2008
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              ART. 11. 
                (Commissari straordinari del Governo) 
 
  1.  Al  fine  di  realizzare  specifici  obiettivi  determinati  in
relazione a programmi o indirizzi deliberati  dal  Parlamento  o  dal
Consiglio dei ministri o per particolari  e  temporanee  esigenze  di
coordinamento operativo tra amministrazioni statali, puo'  procedersi
alla nomina di commissari straordinari del Governo, ferme restando le
attribuzioni dei Ministeri, fissate per legge. 
  2.  La  nomina  e'  disposta  con  decreto  del  Presidente   della
Repubblica, su proposta del Presidente del  Consiglio  dei  ministri,
previa deliberazione del Consiglio  dei  ministri.  Con  il  medesimo
decreto sono determinati i compiti del commissario e le dotazioni  di
mezzi e di personale. L'incarico e' conferito per il  tempo  indicato
nel decreto di nomina,  salvo  proroga  o  revoca.  Del  conferimento
dell'incarico e' data immediata comunicazione al Parlamento e notizia
nella Gazzetta Ufficiale. 
  3.  Sull'attivita'  del  commissario  straordinario  riferisce   al
Parlamento il Presidente del Consiglio dei ministri o un ministro  da
lui delegato. ((15)) 
 
------------- 
AGGIORNAMENTO (15) 
  La L. 24 dicembre 2007, n. 244, ha disposto (con  l'art.  1,  comma
378) che "I compensi dei Commissari straordinari di Governo,  di  cui
all'articolo 11 della legge 23 agosto 1988, n. 400, sono ridotti  del
20 per cento dal 1° gennaio 2008".