LEGGE 29 gennaio 1986, n. 26

Incentivi per il rilancio dell'economia delle province di Trieste e Gorizia.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 10/10/1989)
Testo in vigore dal: 10-12-1989
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 4.

  1.  Alle imprese operanti nei territori di cui all'articolo 1 e che
fruiscono di sgravi degli oneri sociali e' concesso, per la durata di
quattro  anni  a  decorrere dal periodo di paga in corso alla data di
entrata in vigore della presente legge, uno sgravio aggiuntivo di due
punti  per  ciascuna  delle  aliquote  contributive,  assistenziali e
previdenziali.((1))
  2.  In  relazione a nuove assunzioni che si verifichino a decorrere
dal  1  giugno  1985  fino  al  31  dicembre  1991  e  che comportino
incrementi  delle  unita'  effettivamente occupate alla medesima data
del 1 giugno 1985 lo sgravio aggiuntivo di cui al precedente comma e'
concesso  in  ragione  di  7,5  punti  per  ciascuna  delle  aliquote
contributive,  assistenziali  e  previdenziali.  Tale agevolazione e'
concessa  altresi'  per  le assunzioni derivanti da nuove iniziative.
Essa   e'   comunque  condizionata  al  mantenimento  dell'incremento
occupazionale per tutta la durata dell'agevolazione concessa. ((1))
  3. Alle minori entrate derivanti dallo sgravio degli oneri relativi
all'assistenza  sanitaria  di  cui  al  presente articolo si provvede
mediante apposito stanziamento da iscrivere nello stato di previsione
del  Ministero  del  lavoro  e  della  previdenza sociale a decorrere
dall'anno  1986.  Nel  medesimo  stato  di  previsione,  a  decorrere
dall'anno 1988, sono altresi' iscritte le somme occorrenti sulla base
degli  importi  risultanti  dai  rendiconti  annuali, per il rimborso
all'INPS  delle  minori  entrate  derivanti  dalla  concessione dello
sgravio degli oneri previdenziali previsto dai precedenti commi.
---------------
AGGIORNAMENTO(1)
  Il D.L 9 ottobre 1989, n.338, convertito con modificazioni,dalla L.
7  dicembre  1989,  n. 389 ha disposto (con l'art. 2) che "il primo e
secondo  comma  dell'articolo  4  della legge 29 gennaio 1986, n. 26,
vanno  interpretati  nel senso che lo sgravio aggiuntivo ivi previsto
e'  concesso alle imprese che gia' fruiscono degli sgravi degli oneri
sociali  e  si  applica  per  ciascuna delle due aliquote complessive
previdenziali ed assistenziali".