LEGGE 26 luglio 1984, n. 413

Riordinamento pensionistico dei lavoratori marittimi.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 16/01/2014)
Testo in vigore dal: 29-11-1991
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 6.
                  (Esclusioni dalla presente legge)

  La presente legge non si applica:
    a)  ai  dipendenti  dalle  societa'  di cui all'articolo 58 della
legge  27  luglio  1967,  n. 658, con qualifica di dirigente, che, ai
sensi  dell'articolo  stesso,  continuavano  ad  essere iscritti alla
Gestione   speciale  della  soppressa  Cassa.  Tali  dipendenti  sono
iscritti  esclusivamente  all'Istituto  nazionale di previdenza per i
dirigenti di aziende industriali;
    b)  ai  marittimi  dipendenti  dalle  aziende  esercenti linee di
navigazione interna iscritti, ai sensi dell'articolo 4 della legge 29
ottobre  1971,  n.  889,  e  successive modifiche ed integrazioni, al
Fondo di previdenza per gli addetti ai pubblici servizi di trasporto;
    c) ai marittimi che, in conseguenza del rapporto di lavoro presso
una pubblica amministrazione, siano obbligatoriamente iscritti ad una
forma    assicurativa    esclusiva,    sostitutiva   od   esonerativa
dell'assicurazione generale obbligatoria, fatto salvo quanto disposto
al successivo Capo I del Titolo V;
    d) ai marittimi iscritti negli elenchi dei pescatori addetti alla
piccola   pesca,   esercenti   la   stessa   in   forma   autonoma  o
cooperativistica  su  natanti  non  superiori  alle  10 tonnellate di
stazza  lorda, qualunque sia la potenza del relativo apparato motore.
Nei   confronti   dei  marittimi  predetti  trovano  applicazione  le
disposizioni  della  legge  13  marzo  1958,  n.  250,  e  successive
modificazioni ed integrazioni;
    e)  ai  soggetti  che  in virtu' del rapporto di lavoro esplicano
contemporaneamente   attivita'  marittima  con  carattere  accessorio
rispetto   all'attivita'   principale;  nei  confronti  dei  medesimi
continuano  ad  applicarsi  le  norme  previdenziali  concernenti  il
rapporto di lavoro principale;
    f)  ai  soggetti  che  esplicano a bordo attivita' autonoma senza
essere  alle  dipendenze  dell'armatore o di terzi; per i medesimi si
applicano   le  disposizioni  previdenziali  concernenti  l'attivita'
esplicata.
    ((  f)-bis  ai marittimi imbarcati su natanti esercenti attivita'
di trasporto merci esclusivamente nell'ambito della laguna di Venezia
e  regolarmente  iscritti  presso l'ispettorato compartimentale della
motorizzazione  civile  qualunque ne sia il tonnellaggio o la potenza
dell'apparato   motore;   gli   stessi   marittimi  permangono  nelle
competenti   gestioni   dell'Istituto   nazionale   della  previdenza
sociale)).