LEGGE 27 ottobre 1966, n. 910

Provvedimenti per lo sviluppo dell'agricoltura nel quinquennio 1966-1970.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 05/06/1984)
Testo in vigore dal: 6-6-1984
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 10.
                  (Impianti di interesse pubblico)

  Il  Ministero  dell'agricoltura  e  delle  foreste e' autorizzato a
provvedere  alla  realizzazione  di impianti di particolare interesse
pubblico  per la raccolta, conservazione, lavorazione, trasformazione
e   vendita   di   prodotti   agricoli  e  zootecnici,  nonche'  alla
realizzazione  di impianti per la disinfestazione degli animali e dei
prodotti agricoli nei valichi di frontiera e nei principali porti.
  L'esecuzione  degli  impianti  puo'  essere affidata in concessione
agli enti di sviluppo o, nelle zone in cui questi non operano, a
  cooperative  o  loro  consorzi  e  ad  associazioni  di  produttori
  agricoli.
Per l'approvazione dei progetti, la concessione e l'esecuzione dei
lavori  riguardanti  tali  impianti, si applicano le norme vigenti in
materia di opere pubbliche di bonifica.
  La  gestione  degli  impianti  e'  affidata  a  cooperative, a loro
consorzi,  ad  associazioni di produttori agricoli nonche' a consorzi
appositamente costituiti aventi prevalente interesse pubblico.
  ((La gestione degli impianti di cui al precedente comma puo' essere
affidata  anche  a  societa'  per  azioni  nelle quali i soggetti ivi
indicati abbiano una partecipazione superiore al 50 per cento)).
  Le  disposizioni di cui al presente articolo sono applicabili anche
per  gli  impianti  di  interesse  nazionale  di cui all'articolo 21,
secondo comma, ultima parte della legge 2 giugno 1961, n. 454.
  Le  modalita'  da  osservarsi  per  la gestione senza fini di lucro
degli   impianti   sono   stabilite  con  decreto  del  Ministro  per
l'agricoltura  e le foreste, di concerto con i Ministri per il tesoro
e per l'industria e il commercio.