LEGGE 29 dicembre 1962, n. 1745

Istituzione di una ritenuta d'acconto o di imposta sugli utili distribuiti dalle societa' e modificazioni della disciplina della nominativita' obbligatoria dei titoli azionari.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/2018)
Testo in vigore dal: 22-1-1963
                               Art. 9.

  Le  societa'  fiduciarie  devono  comunicare  allo  Schedario  e al
competente  ufficio  delle  imposte,  entro il 15 febbraio di ciascun
anno,  i  nomi  degli  effettivi  proprietari  delle  azioni  ad esse
intestate  ed  appartenenti a terzi, sulle quali hanno riscosso utili
nell'anno   solare   precedente,   con   le   indicazioni  prescritte
dall'articolo  4  del regio decreto 29 marzo 1912, n. 239, modificato
dalla  legge  31  ottobre  1955, n. 1061, e con la specificazione del
numero  delle azioni e dell'ammontare degli utili spettanti a ciascun
nominativo.
  La comunicazione deve essere eseguita, per ciascuna attribuzione di
utili  sulle  azioni  intestate  alla  societa'  fiduciaria, mediante
elenchi conformi ai modelli approvati con decreto del Ministro per le
finanze  e  redatti  in  tre copie, una delle quali e' restituita con
visto di ricevuta alla societa'.
  La comunicazione deve essere sottoscritta dal legale rappresentante
della societa' fiduciaria.