LEGGE 2 agosto 1952, n. 1221

Provvedimenti per l'esercizio e per il potenziamento di ferrovie e di altre linee di trasporto in regime di concessione.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/03/1977)
Testo in vigore dal: 10-10-1952
                              Art. 10.

  I  provvedimenti  per  l'applicazione  della presente legge saranno
adottati  dal  Ministro  per  i trasporti su parere della Commissione
interministeriale  istituita in applicazione dell'art. 12 della legge
14  giugno  1949, n. 410, sulla riattivazione dei pubblici servizi di
trasporto in concessione.
  Ai   fini  della  presente  legge  e  qualora  ricorrano  argomenti
interessanti  regioni  del territorio nazionale in cui gia' sia stato
attuato  l'ordinamento regionale detta Commissione e' integrata da un
rappresentante  della  Regione  interessata,  designato  dalla Giunta
regionale.
  Sempre ai fini della presente legge, nonche' ai fini della legge 14
giugno 1949, n. 410, nei casi in cui ricorra l'applicazione dell'art.
4  della  legge  predetta,  della  Commissione, il parere della quale
tiene  luogo  a  quello  del Consiglio superiore dei lavori pubblici,
faranno  parte  anche  altri  due  funzionari, l'uno amministrativo e
l'altro  tecnico,  del  Ministero dei trasporti, Ispettorato generale
della  motorizzazione civile e dei trasporti in concessione, ed altri
quattro  ingegneri  esperti in materia di trasporti di cui due scelti
fra  funzionari  della Direzione generale delle ferrovie dello Stato,
piu'  un  rappresentante  degli autotrasportatori scelto dal Ministro
per    i    trasporti    e    due    rappresentanti   del   personale
autoferrotramviario.