LEGGE 17 agosto 1942, n. 1150

Legge urbanistica. (042U1150)

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 12/09/2014)
Testo in vigore dal: 31-10-1942
al: 31-8-1967
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 16. 
              Approvazione dei piani particolareggiati. 
 
  I piani particolareggiati, previo parere  del  Consiglio  superiore
dei lavori pubblici, sono approvati con decreto  Reale,  su  proposta
del Ministro per i lavori pubblici. 
 
  I plani particolareggiati nei quali siano  comprese  cose  immobili
soggette alla legge 1° giugno 1939-XVII, n. 1809,  e  alla  legge  29
giugno 1939-XVII, n. 1497, dovranno essere preventivamente sottoposti
al Ministero dell'educazione nazionale. 
 
  Col decreto di approvazione  sono  decise  le  opposizioni  e  sono
fissati il tempo, non maggiore di anni 10, entro il  quale  il  piano
particolareggiato  dovra'  essere  attuato  e  i  termini  entro  cui
dovranno essere compiute le relative espropriazioni. 
 
  L'approvazione dei piani particolareggiati equivale a dichiarazione
di pubblica utilita' delle opere in essi previste. 
 
  Il decreto di  approvazione  di  un  piano  particolareggiato  deve
essere depositato nella Segreteria comunale e notificato nelle  forme
delle citazioni a ciascun proprietario degli immobili  vincolati  dal
piano stesso entro un mese dall'annuncio dell'avvenuto deposito. 
 
  Le varianti ai piani particolareggiati devono essere approvate  con
la stessa procedura.