DECRETO LEGISLATIVO 30 giugno 2011, n. 123

Riforma dei controlli di regolarita' amministrativa e contabile e potenziamento dell'attivita' di analisi e valutazione della spesa, a norma dell'articolo 49 della legge 31 dicembre 2009, n. 196. (11G0165)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 18/08/2011 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 01/03/2021)
Testo in vigore dal: 18-8-2011
attiva riferimenti normativi
                               Art. 20 
 
 
       Compiti dei collegi dei revisori dei conti e sindacali 
 
  1. I collegi dei revisori dei conti e sindacali presso gli enti  ed
organismi pubblici, di cui all'articolo 19, vigilano  sull'osservanza
delle disposizioni di legge, regolamentari e  statutarie;  provvedono
agli  altri  compiti  ad  essi  demandati  dalla  normativa  vigente,
compreso il monitoraggio della spesa pubblica. 
  2. I collegi dei revisori dei conti e  sindacali,  in  particolare,
devono: 
  a) verificare  la  corrispondenza  dei  dati  riportati  nel  conto
consuntivo o bilancio d'esercizio con quelli analitici desunti  dalla
contabilita' generale tenuta nel corso della gestione; 
  b) verificare la loro corretta esposizione in bilancio, l'esistenza
delle attivita' e passivita' e l'attendibilita' delle valutazioni  di
bilancio,  la  correttezza  dei  risultati  finanziari,  economici  e
patrimoniali della gestione e l'esattezza e  la  chiarezza  dei  dati
contabili  presentati  nei  prospetti  di  bilancio  e  nei  relativi
allegati; 
  c) effettuare le analisi necessarie  e  acquisire  informazioni  in
ordine alla stabilita' dell'equilibrio di  bilancio  e,  in  caso  di
disavanzo, acquisire informazioni circa la struttura dello  stesso  e
le  prospettive  di  riassorbimento  affinche'  venga,   nel   tempo,
salvaguardato l'equilibrio; 
  d)  vigilare   sull'adeguatezza   della   struttura   organizzativa
dell'ente e il rispetto dei principi di corretta amministrazione; 
  e) verificare l'osservanza delle norme che presiedono la formazione
e l'impostazione del bilancio preventivo e  del  conto  consuntivo  o
bilancio d'esercizio; 
  f) esprimere il parere  in  ordine  all'approvazione  del  bilancio
preventivo e del conto consuntivo o  bilancio  d'esercizio  da  parte
degli organi a cio' deputati sulla base degli  specifici  ordinamenti
dei singoli enti; 
  g) effettuare almeno ogni trimestre  controlli  e  riscontri  sulla
consistenza della cassa e sulla esistenza dei valori, dei  titoli  di
proprieta' e sui depositi e i titoli a custodia; 
  h) effettuare il controllo sulla  compatibilita'  dei  costi  della
contrattazione collettiva integrativa con i  vincoli  di  bilancio  e
quelli  derivanti  dall'applicazione  delle  norme  di   legge,   con
particolare riferimento alle disposizioni inderogabili  che  incidono
sulla misura e sulla corresponsione dei trattamenti accessori. 
  3. Gli schemi dei bilanci preventivi, delle variazioni  ai  bilanci
preventivi, delle delibere di accertamento  dei  residui,  del  conto
consuntivo o bilancio d'esercizio sono  sottoposti,  corredati  dalla
relazione illustrativa o da analogo documento, almeno quindici giorni
prima della data della relativa delibera, all'esame del collegio  dei
revisori dei conti o sindacale. Il collegio redige apposita relazione
da allegare ai predetti schemi, nella quale sono sintetizzati anche i
risultati del controllo svolto durante l'esercizio. 
  4. L'attivita' dei collegi dei revisori e sindacali si conforma  ai
principi della continuita', del campionamento e della  programmazione
dei controlli. 
  5. I collegi dei revisori dei conti e  sindacali  non  intervengono
nella gestione e nell'amministrazione attiva degli enti  e  organismi
pubblici. 
  6. Alle sedute  degli  organi  di  amministrazione  attiva  assiste
almeno un componente del collegio dei revisori e sindacale. 
  7. I componenti del  collegio  dei  revisori  e  sindacale  possono
procedere ad atti di ispezione e controllo, anche individualmente. 
  8. Di ogni verifica,  ispezione  e  controllo,  anche  individuale,
nonche' delle risultanze dell'esame collegiale dei bilanci preventivi
e relative variazioni e dei conti consuntivi o bilanci d'esercizio e'
redatto apposito verbale.