DECRETO LEGISLATIVO 5 ottobre 2006, n. 264

Attuazione della direttiva 2004/54/CE in materia di sicurezza per le gallerie della rete stradale transeuropea.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 24/10/2006 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/11/2021)
Testo in vigore dal: 10-11-2021
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 4 
              (Commissione permanente per le gallerie) 
 
  1. Le funzioni di autorita' amministrativa previste nella direttiva
2004/54/CE per tutte le  gallerie  situate  sulla  rete  transeuropea
ricadente nel territorio nazionale sono esercitate dalla  Commissione
istituita presso l'Agenzia nazionale per la sicurezza delle  ferrovie
e delle infrastrutture stradali e autostradali. 
  2. La Commissione e' composta dal Direttore dell'Agenzia  nazionale
per la sicurezza delle ferrovie e  delle  infrastrutture  stradali  e
autostradali o da un  suo  delegato,  che  la  presiede,  da  quattro
esperti tecnici designati dal Direttore dell'Agenzia nazionale per la
sicurezza  delle  ferrovie  e   delle   infrastrutture   stradali   e
autostradali, da tre esperti tecnici  designati  dal  Presidente  del
Consiglio superiore dei lavori pubblici, da  due  rappresentanti  del
Ministero  delle  infrastrutture  e   della   mobilita'   sostenibili
designati dal Ministro, ((...)) da tre rappresentanti  del  Ministero
dell'interno designati dal Ministro e scelti, rispettivamente, tra il
personale della Polizia stradale, del  Dipartimento  per  gli  affari
interni e territoriali e del Dipartimento dei vigili del  fuoco,  del
soccorso pubblico e della difesa civile,  da  un  rappresentante  del
Dipartimento della protezione civile della Presidenza  del  Consiglio
dei ministri, da  un  magistrato  amministrativo,  da  un  magistrato
contabile  e  da  un  avvocato  dello  Stato,  designati  secondo  le
modalita' individuate dagli ordinamenti di  rispettiva  appartenenza.
La  Commissione  e'  nominata   con   provvedimento   del   Direttore
dell'Agenzia nazionale  per  la  sicurezza  delle  ferrovie  e  delle
infrastrutture stradali e ((autostradali, nel rispetto del  principio
della parita' di genere)) e dura in carica quattro anni. 
  3. La Commissione assicura il rispetto  da  parte  dei  Gestori  di
tutti gli  aspetti  di  sicurezza  di  una  galleria,  emanando,  ove
necessario, disposizioni volte a garantirne l'osservanza. 
  4. Per i trafori internazionali ricadenti nella rete  transeuropea,
tali funzioni sono svolte dalle relative Commissioni intergovernative
che si avvalgono anche dei comitati di sicurezza  gia'  dalle  stesse
istituiti. Nel caso in  cui  esistano  due  autorita'  amministrative
distinte, le decisioni di  ciascuna  di  esse,  nell'esercizio  delle
rispettive competenze e responsabilita' relative alla sicurezza della
galleria, sono adottate previo accordo dell'altra autorita'. 
  5. La Commissione approva i progetti per l'attuazione delle  misure
di sicurezza di cui all'articolo  3  predisposti  dal  Gestore  della
galleria. 
  6. La Commissione provvede alla messa in  servizio  delle  gallerie
non aperte al  traffico  alla  data  di  pubblicazione  del  presente
decreto, secondo le modalita' fissate nell' allegato 4. 
  7. La Commissione garantisce  che  il  Gestore  svolga  i  seguenti
compiti: 
    a) effettuazione su base periodica delle prove, delle verifiche e
dei controlli delle gallerie ed individuazione dei  provvedimenti  di
sicurezza conseguenti; 
    b) messa in atto di schemi organizzativi e operativi,  inclusi  i
piani di intervento in caso di emergenza, per fornire  formazione  ed
equipaggiamento ai servizi di pronto intervento; 
    c) definizione delle procedure per la chiusura immediata  di  una
galleria in caso di emergenza; 
    d) attuazione delle misure previste per la riduzione dei rischi. 
  8.  La   Commissione   individua   le   gallerie   che   presentano
caratteristiche speciali e per le quali occorre prevedere  misure  di
sicurezza integrative o un equipaggiamento complementare. 
  9. La Commissione provvede inoltre a valutare gli  aggiornamenti  e
le eventuali proposte di nuove metodologie  di  analisi  di  rischio,
nonche' gli ulteriori requisiti di  sicurezza,  in  coerenza  con  le
prescrizioni dettate dall'allegato 2. 
  10. La Commissione puo' sospendere o limitare  l'esercizio  di  una
galleria se i requisiti di sicurezza non sono rispettati e  specifica
le condizioni per ristabilire le situazioni di traffico normali. Tale
provvedimento, qualora comporti  gravi  e  lunghe  perturbazioni  del
traffico, sara' adottato d'intesa  con  gli  uffici  territoriali  di
governo competenti e dovra' anche indicare i percorsi alternativi. 
  11. La Commissione si avvale delle competenze e dell'organizzazione
dell'Agenzia nazionale  per  la  sicurezza  delle  ferrovie  e  delle
infrastrutture stradali  e  autostradali,  con  oneri  a  carico  dei
Gestori. 
  11-bis.  Per  l'attuazione  dei  propri  compiti  e  funzioni,   la
Commissione  puo'  promuovere  attivita'   di   studio,   ricerca   e
sperimentazione, anche di natura prototipale, in materia di sicurezza
delle gallerie.