DECRETO LEGISLATIVO 7 marzo 2005, n. 82

Codice dell'amministrazione digitale.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 1/1/2006. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/09/2020)
Testo in vigore dal: 17-7-2020
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 44. 
 Requisiti per la gestione e conservazione dei documenti informatici 
 
  1. Il sistema di gestione informatica dei documenti delle pubbliche
amministrazioni, di cui all'articolo 52 del  decreto  del  Presidente
della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, e' organizzato e  gestito,
anche in  modo  da  assicurare  l'indicizzazione  e  la  ricerca  dei
documenti e  fascicoli  informatici  attraverso  il  sistema  di  cui
all'articolo 40-ter nel rispetto delle Linee guida. 
  1-bis. Il sistema  di  gestione  dei  documenti  informatici  delle
pubbliche amministrazioni e' gestito da  un  responsabile  che  opera
d'intesa con il dirigente dell'ufficio di  cui  all'articolo  17  del
presente Codice, il responsabile del trattamento dei  dati  personali
di cui all'articolo 29 del decreto legislativo  30  giugno  2003,  n.
196,  ove  nominato,  e  con  il  responsabile  del   sistema   della
conservazione   dei    documenti    informatici    delle    pubbliche
amministrazioni, nella definizione  e  gestione  delle  attivita'  di
rispettiva competenza. Almeno  una  volta  all'anno  il  responsabile
della gestione dei documenti informatici provvede  a  trasmettere  al
sistema di conservazione i fascicoli e le  serie  documentarie  anche
relative a procedimenti non conclusi. 
  1-ter. ((In tutti i casi in cui  la  legge  prescrive  obblighi  di
conservazione, anche a carico di soggetti privati,  il  sistema))  di
conservazione dei documenti informatici assicura, per quanto in  esso
conservato,    caratteristiche    di    autenticita',     integrita',
affidabilita',  leggibilita',  reperibilita',  secondo  le  modalita'
indicate nelle Linee guida. 
  1-quater. Il responsabile della conservazione, che  opera  d'intesa
con il responsabile  del  trattamento  dei  dati  personali,  con  il
responsabile della  sicurezza  e  con  il  responsabile  dei  sistemi
informativi, puo' affidare, ai sensi dell'articolo 34,  comma  1-bis,
lettera b), la  conservazione  dei  documenti  informatici  ad  altri
soggetti,  pubblici  o   privati,   che   offrono   idonee   garanzie
organizzative, e tecnologiche e di protezione dei dati personali.  Il
responsabile della conservazione della pubblica amministrazione,  che
opera d'intesa, oltre che con i responsabili di cui al  comma  1-bis,
anche con il responsabile della  gestione  documentale,  effettua  la
conservazione  dei  documenti  informatici  secondo  quanto  previsto
all'articolo 34, comma 1-bis.