DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 8 giugno 2001, n. 327

Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pubblica utilita'. (Testo A)

note: L'atto e' integrato con le correzioni apportate dall'avviso di rettifica pubblicato in G.U. 14/09/2001, n. 214 durante il periodo di "vacatio legis". E' possibile visualizzare la versione originaria accedendo al pdf della relativa Gazzetta Ufficiale di pubblicazione. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/09/2020)
Testo in vigore dal: 1-1-2002
al: 5-2-2003
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                             Art. 54 (L) 
                       Opposizioni alla stima 
 
  1. Decorsi trenta giorni dalla comunicazione prevista dall'articolo
27,   comma   2,   il   proprietario   espropriato,   il    promotore
dell'espropriazione o il terzo che ne abbia interesse puo'  impugnare
innanzi alla corte d'appello, nel cui  distretto  si  trova  il  bene
espropriato, gli atti dei procedimenti di  nomina  dei  periti  e  di
determinazione  dell'indennita',  la  stima  fatta  dai  tecnici,  la
liquidazione delle  spese  di  stima  e  comunque  puo'  chiedere  la
determinazione giudiziale dell'indennita'. (L) 
  2. L'opposizione  di  cui  al  comma  1  va  proposta,  a  pena  di
decadenza, entro  il  termine  di  trenta  giorni,  decorrente  dalla
notifica del decreto  di  esproprio  o  dalla  notifica  della  stima
peritale, se quest'ultima sia successiva al decreto di esproprio. (L)
3. L'opposizione  alla  stima  e'  proposta  con  atto  di  citazione
notificato     all'autorita'     espropriante,      al      promotore
dell'espropriazione    e,    se    del    caso,    al    beneficiario
dell'espropriazione, se attore e' il proprietario  del  bene,  ovvero
notificato all'autorita' espropriante e al proprietario del bene,  se
attore e' il promotore dell'espropriazione. (L) 
  4. L'atto  di  citazione  va  notificato  anche  al  concessionario
dell'opera pubblica, se a questi  sia  stato  affidato  il  pagamento
dell'indennita'. (L) 
  5. Trascorso il termine per la proposizione  dell'opposizione  alla
stima, l'indennita' e' fissata definitivamente nella somma risultante
dalla perizia. (L)