DECRETO LEGISLATIVO 9 maggio 2001, n. 269

Attuazione della direttiva 1999/5/CE riguardante le apparecchiature radio, le apparecchiature terminali di telecomunicazione ed il reciproco riconoscimento della loro conformita'.

note: Entrata in vigore del decreto: 8-7-2001 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/07/2016)
Testo in vigore dal: 15-7-2016
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
  Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione; 
  Vista la direttiva 1999/5/CE concernente le apparecchiature  radio,
le apparecchiature terminali  di  telecomunicazioni  e  il  reciproco
riconoscimento della loro conformita'; 
  Visto l'articolo 9 della legge 29 dicembre 2000,  n.  422,  recante
disposizioni    per    l'adempimento    di     obblighi     derivanti
dall'appartenenza  dell'Italia  alle  Comunita'   europee   -   legge
comunitaria 2000; 
  Visto  il  decreto  legislativo  12  novembre  1996,  n.  614,   di
attuazione della direttiva 91/263/CEE concernente  il  ravvicinamento
delle legislazioni degli Stati membri relative  alle  apparecchiature
terminali di telecomunicazioni, incluso il  reciproco  riconoscimento
della loro conformita', come modificata dalle direttive 93/68/CEE  ed
integrata dalla direttiva 93/97/CEE; 
  Visto  il  decreto  legislativo  12  novembre  1996,  n.  615,   di
attuazione della direttiva 89/336/CEE  del  Consiglio  del  3  maggio
1989, in materia di ravvicinamento  delle  legislazioni  degli  Stati
membri relative alla compatibilita' elettromagnetica,  modificata  ed
integrata dalla direttiva 92/31/CEE  del  Consiglio,  del  28  aprile
1992, dalla direttiva 93/68/CEE del Consiglio, del 22 luglio  1993  e
dalla direttiva 93/97/CEE del Consiglio, del 29 ottobre 1993; 
  Visto il decreto del Ministro delle poste e delle telecomunicazioni
17 aprile 1997, n. 160, che approva il regolamento per  la  procedura
di  approvazione  nazionale  delle   apparecchiature   terminali   di
telecomunicazioni; 
  Vista la  preliminare  deliberazione  del  Consiglio  di  Ministri,
adottata nella riunione del 2 marzo 2001; 
  Acquisito il parere delle competenti commissioni della  Camera  dei
deputati e del Senato della Repubblica; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,  adottata  nella
riunione del 2 maggio 2001; 
  Sulla proposta del Ministro per  le  politiche  comunitarie  e  del
Ministro delle comunicazioni, di concerto con i Ministri degli affari
esteri,   della   giustizia,   dell'industria,   del   commercio    e
dell'artigianato e del commercio con  l'estero,  dell'interno  e  del
tesoro, del bilancio e della programmazione economica; 
 
                                Emana 
                  il seguente decreto legislativo: 
 
                               Art. 1 
                             Definizioni 
 
       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 22 GIUGNO 2016, N. 128))