DECRETO LEGISLATIVO 30 luglio 1999, n. 300

Riforma dell'organizzazione del Governo, a norma dell'articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59.

note: Entrata in vigore del decreto: 14/09/1999 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/03/2020)
Testo in vigore dal: 14-9-1999
attiva riferimenti normativi
                               Art. 9
              (Il personale e la dotazione finanziaria)

  1.   Alla   copertura   dell'organico  delle  agenzie,  nei  limiti
determinati   per  ciascuna  di  esse  dai  successivi  articoli,  si
provvede, nell'ordine:
    a)   mediante   l'inquadramento   del  personale  trasferito  dai
ministeri  e  dagli  enti  pubblici, di cui al precedente articolo 8,
comma 1;
    b)  mediante  le  procedure  di  mobilita' di cui al capo III del
titolo II del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29 e successive
modificazioni ed integrazioni;
    c) a regime, mediante le ordinarie forme di reclutamento.
  2. Al termine delle procedure di inquadramento di cui al precedente
comma  1,  sono  corrispondentemente  ridotte  le dotazioni organiche
delle amministrazioni e degli enti di provenienza e le corrispondenti
risorse  finanziarie  sono  trasferite  all'agenzia. In ogni caso, le
suddette dotazioni organiche non possono essere reintegrate.
  3. Al personale inquadrato nell'organico dell'agenzia, ai sensi del
precedente   comma  1,  e'  mantenuto  il  trattamento  giuridico  ed
economico  spettante  presso  gli  enti,  le  amministrazioni  e  gli
organismi  di  provenienza  al  momento dell'inquadramento, fino alla
stipulazione  del  primo contratto integrativo collettivo di ciascuna
agenzia.
  4. Gli oneri di funzionamento dell'agenzia sono coperti:
    a)  mediante le risorse finanziarie trasferite da amministrazioni
secondo quanto disposto dal precedente comma 2;
    b) mediante gli introiti derivanti dai contratti stipulati con le
amministrazioni  per  le  prestazioni  di collaborazione, consulenza,
assistenza, servizio, supporto, promozione;
    c) mediante un finanziamento annuale, nei limiti del fondo a tale
scopo  stanziato  in apposita unita' previsionale di base dello stato
di  previsione  dei ministero competente e suddiviso in tre capitoli,
distintamente  riferiti  agli  oneri  di  gestione, calcolati tenendo
conto dei vincoli di servizio, alle spese di investimento, alla quota
incentivante connessa al raggiungimento degli obiettivi gestionali.