DECRETO LEGISLATIVO 22 maggio 1999, n. 196

Attuazione della direttiva 97/12/CE che modifica e aggiorna la direttiva 64/432/CEE relativa ai problemi di polizia sanitaria in materia di scambi intracomunitari di animali delle specie bovina e suina.

note: Entrata in vigore del decreto: 9/7/1999 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 03/08/2015)
Testo in vigore dal: 18-8-2015
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 12 
 
  1. Presso il Ministero della sanita',  le  regioni  e  le  province
autonome di Trento e di Bolzano e le aziende unita' sanitarie  locali
e'  istituita,  nei  limiti  della  spesa  autorizzata  da   appositi
provvedimenti legislativi, una banca dati informatizzata collegata in
rete che contiene almeno le informazioni di cui ai commi 2,  3  e  4;
tali informazioni  sono  trasmesse  dalle  aziende  unita'  sanitarie
locali, per via informatica, alle regioni, alle province  autonome  e
al Ministero della sanita'; il Ministero perle politiche agricole  e'
interconnesso, attraverso il proprio sistema informativo, alla  banca
dati, ai fini dell'espletamento delle funzioni di propria competenza. 
  ((2. Per ciascun  animale  appartenente  alla  specie  bovina  sono
indicati: 
    a) il codice o i codici di identificazione unici per  i  casi  di
cui all'articolo 4, paragrafo  1,  all'articolo  4-ter,  all'articolo
4-quater, paragrafo 1, e  all'articolo  4-quinquies  del  regolamento
(CE) n. 1760/2000 del Parlamento europeo  e  del  Consiglio,  del  17
luglio 2000, e successive modificazioni; 
    b) la data di nascita; 
    c) il sesso; 
    d) la razza o il mantello; 
    e) il codice di identificazione della madre o,  nel  caso  di  un
animale  importato  da  un  Paese   terzo,   il   codice   unico   di
identificazione del mezzo di  identificazione  individuale  assegnato
all'animale dallo Stato membro di destinazione  a  norma  del  citato
regolamento (CE) n. 1760/2000; 
    f) il numero di identificazione dell'azienda di nascita; 
    g) i numeri  di  identificazione  di  tutte  le  aziende  in  cui
l'animale e' stato custodito e le  date  di  ciascun  cambiamento  di
azienda; 
    h) la data del decesso o della macellazione; 
    i) il tipo di mezzo di identificazione elettronica, se  applicato
all'animale)). 
  3. In relazione agli animali della specie suina sono indicati: 
    a)  il  numero  di   registrazione   dell'azienda   d'origine   o
dell'allevamento  d'origine,  nonche'  il  numero   del   certificato
sanitario, quando prescritto; 
    b) il numero di registrazione dell'ultima azienda  o  dell'ultimo
allevamento e, per gli animali importati da Paesi terzi, dell'azienda
di importazione. 
  4. In relazione a ciascuna azienda sono indicati: 
    a) il numero di identificazione  che  deve  contenere,  oltre  la
sigla IT che individua lo Stato italiano, un codice che non superi  i
dodici caratteri; 
    b) il nome e l'indirizzo del proprietario, della persona fisica o
giuridica responsabile. 
  4-bis. Le informazioni  di  cui  al  comma  4,  limitatamente  agli
animali della specie suina, sono fornite a decorrere dal 31  dicembre
2000. 
  5. La banca dati di cui al comma 1 e' aggiornata in  modo  tale  da
fornire a chiunque vi abbia interesse ai sensi della legge  7  agosto
1990, n. 241, le seguenti informazioni: 
    a) il numero di identificazione degli animali della specie bovina
presenti in una azienda o, in caso di animali della specie suina,  le
informazioni di cui al comma 3, lettera a); 
    b) un elenco dei movimenti di ciascun animale della specie bovina
a partire dall'azienda di nascita o, per  gli  animali  importati  da
paesi terzi, dall'azienda di  importazione;  per  gli  animali  della
specie suina le informazioni di cui al comma 3, lettera b). 
  5-bis. Le informazioni di cui al comma 5, lettera b), limitatamente
agli animali della specie suina, sono fornite: 
    a) per gli animali in partenza dall'azienda di nascita, entro  il
31 dicembre 2001; 
    b) per gli animali in partenza da tutte le altre  aziende,  entro
il 31 dicembre 2002. 
  6. Le informazioni di cui al comma 5 sono  conservate  nella  banca
dati per almeno i tre anni successivi al decesso dell'animale, se  di
specie bovina, o successivi all'immissione delle  informazioni  nella
banca dati nel caso di animali della specie suina. 
  6-bis. Limitatamente alla movimentazione degli animali della specie
suina, la registrazione nella banca dati  di  cui  al  comma  1  deve
comprendere almeno: il  numero  dei  suini  spostati,  il  numero  di
identificazione  dell'azienda  o  dell'allevamento  di  partenza,  il
numero di identificazione dell'azienda o dell'allevamento di  arrivo,
la data di partenza o la data di arrivo.