DECRETO LEGISLATIVO 24 febbraio 1998, n. 58

Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, ai sensi degli articoli 8 e 21 della legge 6 febbraio 1996, n. 52.

note: Entrata in vigore del decreto: 1-7-1998 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 17/05/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 3-1-2018
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 196 
        (Sanzioni applicabili ai consulenti finanziari) (73) 
 
  1. I soggetti iscritti all'albo di cui all'articolo 31, comma 4 che
violano le norme del presente decreto o le  disposizioni  generali  o
particolari emanate in forza di  esso,  sono  puniti,  in  base  alla
gravita' della violazione e tenuto conto dell'eventuale recidiva, con
una delle seguenti sanzioni: (73) 
    a) richiamo scritto; 
    b) sanzione amministrativa pecuniaria da lire un milione  a  lire
cinquanta milioni; 
    c) sospensione da uno a quattro mesi dall'albo; 
    d) radiazione dall'albo. 
  2.  Il  procedimento  sanzionatorio  e'  retto  dai  principi   del
contraddittorio,  della  conoscenza  degli  atti  istruttori,   della
verbalizzazione nonche' della distinzione tra funzioni istruttorie  e
funzioni decisorie. Le  sanzioni  sono  applicate  dall'Organismo  di
vigilanza e tenuta dell'albo unico dei consulenti finanziari previsto
dall'articolo  31,  comma  4,  con  provvedimento  motivato,   previa
contestazione degli addebiti agli interessati, da  effettuarsi  entro
centottanta giorni dall'accertamento ovvero  entro  trecentossessanta
giorni se l'interessato risiede o ha la sede all'estero,  e  valutate
le deduzioni da essi presentate nei successivi trenta  giorni.  Nello
stesso termine gli interessati possono altresi'  chiedere  di  essere
sentiti personalmente. (73) 
  3. ((COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 3 AGOSTO 2017, N. 129)). ((73)) 
  4. Le societa' che si avvalgano dei responsabili  delle  violazioni
rispondono,  in  solido  con  essi,  del  pagamento  delle   sanzioni
pecuniarie  e  sono  tenute  ad  esercitare  il  regresso   verso   i
responsabili. 
  4-bis.  Avverso  le  decisioni  adottate  ai  sensi  del  comma   1
dall'Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico  dei  consulenti
finanziari e'  ammesso  ricorso  dinanzi  alla  Corte  d'Appello.  Si
applicano i commi 4, 5, 6, 7, 7-bis e 8 dell'articolo 195. (73) 
 
------------ 
AGGIORNAMENTO (63) 
  La L. 28 dicembre 2015, n. 208 ha disposto (con l'art. 1, comma 36)
che i riferimenti all'organismo di tenuta  dell'albo  dei  consulenti
finanziari nonche' alla  CONSOB,  contenuti  negli  articoli  18-bis,
comma 6, 31, comma 7, 55 e 196, comma 2, del decreto  legislativo  n.
58 del 1998, si intendono sostituiti da riferimenti all'organismo  di
vigilanza e tenuta dell'albo unico dei consulenti finanziari  di  cui
all'art. 31, comma 4, del predetto decreto legislativo. 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (73) 
  Il D.Lgs. 3 agosto 2017, n. 129 ha disposto (con l'art.  10,  comma
2) che "Le disposizioni del decreto legislativo 24 febbraio 1998,  n.
58, modificate dal presente decreto, si applicano dal 3 gennaio 2018,
fatto salvo  quanto  diversamente  previsto  dall'articolo  93  della
direttiva 2014/65/UE, con riferimento dell'articolo 65, paragrafo  2,
della direttiva medesima, le cui disposizioni attuative si  applicano
dal 3 settembre 2019, e dall'articolo  55  del  regolamento  (UE)  n.
600/2014, e successive modificazioni,  nonche'  dal  comma  3.  [...]
Fermo restando quanto previsto dalle disposizioni dell'Unione europea
direttamente  applicabili,  le  disposizioni  emanate   dalla   Banca
d'Italia  e  dalla  Consob,  anche  congiuntamente,   ai   sensi   di
disposizioni  del  decreto  legislativo  24  febbraio  1998,  n.  58,
abrogate o modificate  dal  presente  decreto,  continuano  a  essere
applicate fino alla data  di  entrata  in  vigore  dei  provvedimenti
emanati dalla Banca d'Italia  o  dalla  Consob  nelle  corrispondenti
materie". 
  Ha inoltre disposto (con l'art. 10, comma  13)  che  "Le  modifiche
apportate dal presente decreto alla parte V del  decreto  legislativo
24 febbraio 1998, n. 58, si  applicano  alle  violazioni  commesse  a
partire dal 3 gennaio 2018".