DECRETO LEGISLATIVO 31 marzo 1998, n. 143

Disposizioni in materia di commercio con l'estero, a norma dell'articolo 4, comma 4, lettera c), e dell'articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59.

note: Entrata in vigore del decreto: 28-5-1998 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/07/2021)
Testo in vigore dal: 4-4-2001
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 13.
                     Norme transitorie e finali

  1.  Entro  due  mesi  dalla  data di entrata in vigore del presente
decreto  legislativo  si  provvede  alla  nomina dei componenti degli
organi;  gli  organi preesistenti sono prorogati sino alla data della
predetta  nomina.  Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore del
presente  decreto  legislativo  si  provvede  alla  emanazione  dello
statuto.
  2.   La   sezione   speciale   per   l'assicurazione   del  credito
all'esportazione,  istituita  con  legge  24  maggio 1977, n. 227, e'
soppressa  a  decorrere dal primo giorno del mese successivo a quello
dell'entrata in vigore del presente decreto. Gli organi dell'Istituto
svolgono   tutte   le  attivita'  e  gli  adempimenti  connessi  alla
soppressione della Sezione.
  3.  L'Istituto  subentra  nei  rapporti attivi e passivi instaurati
dalla  sezione.  Gli  atti  relativi  sono esenti da imposte e tasse.
((2))
  4.  Le  garanzie  concesse  in base alle leggi 22 dicembre 1953, n.
955,  5  luglio  1961,  n. 635, 28 febbraio 1967, n. 131, e 24 maggio
1977, n. 227, restano regolate dalle leggi medesime.
  5.  Sino  all'entrata  in  vigore  della delibera del CIPE prevista
dall'articolo  2,  comma  3,  le  operazioni e le categorie di rischi
assicurabili  sono  quelle previste dagli articoli dal 14 al 16 della
legge 24 maggio 1977, n. 227.
  6. Salvo quanto previsto al comma 5, sono abrogati, in particolare,
gli articoli da 1 a 17 della legge 24 maggio 1977, n. 227.
-----------------
AGGIORNAMENTO (2)
  La  L. 5 marzo 2001, n. 57 ha disposto (con l'art. 21, comma 8) che
"L'articolo  13,  comma  3, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n.
143,  si  interpreta  nel  senso che sono esenti da imposte dirette e
indirette  e  da  tasse  le  operazioni di soppressione della sezione
speciale  per  l'assicurazione  del  credito  all'esportazione  e  di
successione  dell'Istituto  per  i servizi assicurativi del commercio
estero alla medesima, incluse le operazioni di determinazione, sia in
via  provvisoria  sia  in  via  definitiva,  del patrimonio netto del
medesimo   Istituto;  non  concorrono  alla  formazione  del  reddito
imponibile  i  maggiori  valori  iscritti  nel  bilancio del medesimo
Istituto  in  seguito alle predette operazioni; detti maggiori valori
sono riconosciuti ai fini delle imposte sui redditi."