DECRETO LEGISLATIVO 16 aprile 1994, n. 297

Approvazione del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/07/2021)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 1-1-1999
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 156. 
                  Fornitura gratuita libri di testo 
  1. Agli alunni delle  scuole  elementari,  statali  o  abilitate  a
rilasciare titoli di studio aventi valore legale, i libri  di  testo,
compresi quelli per i ciechi, sono forniti gratuitamente dai  comuni,
secondo modalita' stabilite dalla legge regionale, ferme restando  le
competenze di cui agli articoli 151 e 154, comma 1. (6) 
  2. Per le classi di scuola elementare, che svolgono sperimentazioni
ai sensi degli articoli 277  e  278,  qualora  siano  previste  forme
alternative all'uso del libro di testo, e' consentita l'utilizzazione
della somma equivalente al costo del libro di testo per l'acquisto da
parte del consiglio di circolo di altro materiale  librario,  secondo
le   indicazioni   bibliografiche   contenute   nel    progetto    di
sperimentazione. ((24)) 
    
----------------
AGGIORNAMENTO (6)
La  Corte  costituzionale  con sentenza 15-30 dicembre 1994, n. 454
(in  G.U.  1a  s.s.  4/1/1995,  n. 1) ha dichiarato "la illegittimita'
costituzionale  dell'art. 156, comma 1,
 del d.P.R. 16 aprile 1994 n. 297 (Approvazione del testo unico  delle
 disposizioni  legislative  vigenti in materia di istruzione, relative
 alle scuole di ogni ordine e grado), nella parte in cui esclude dalla
 fornitura gratuita  dei  libri  di  testo  gli  alunni  delle  scuole
 elementari che adempiono all'obbligo scolastico in modo diverso dalla
 frequenza  presso  scuole  statali o abilitate a rilasciare titoli di
 studio aventi valore legale."
------------------


    
AGGIORNAMENTO (24) 
  La L. 23 dicembre 1998, n. 448, ha disposto (con l'art. 27,comma 4)
che il comma 2 del presente articolo, si intende riferito a tutta  la
scuola dell'obbligo.