DECRETO-LEGGE 28 ottobre 2020, n. 137

((Ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19.)) (20G00166)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/10/2020
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 18 dicembre 2020, n. 176 (in S.O. n. 43, relativo alla G.U. 24/12/2020, n. 319).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 21/06/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 25-12-2020
aggiornamenti all'articolo
                             Art. 1-bis. 
 
(( (Contributo a fondo perduto da destinare agli  operatori  IVA  dei
settori economici interessati dalle nuove misure restrittive  di  cui
al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del  3  novembre
                              2020). )) 
 
  ((1. Al fine di  sostenere  gli  operatori  dei  settori  economici
interessati dalle misure restrittive introdotte con  il  decreto  del
Presidente del  Consiglio  dei  ministri  del  3  novembre  2020  per
contenere la diffusione dell'epidemia da COVID-19, e' riconosciuto un
contributo a fondo perduto a favore dei soggetti che, alla  data  del
25 ottobre 2020, hanno la partita IVA attiva,  dichiarano,  ai  sensi
dell'articolo 35 del  decreto  del  Presidente  della  Repubblica  26
ottobre 1972, n. 633, di svolgere come attivita'  prevalente  una  di
quelle riferite ai codici ATECO riportati nell'Allegato 2 al presente
decreto e hanno il domicilio fiscale o la sede operativa  nelle  aree
del territorio nazionale, caratterizzate da uno scenario  di  massima
gravita' e da un livello di rischio alto, individuate  con  ordinanze
del Ministro della salute  adottate  ai  sensi  dell'articolo  3  del
decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 3 novembre 2020
e dell'articolo 19-bis del presente decreto. Il contributo non spetta
ai soggetti che hanno attivato  la  partita  IVA  a  partire  dal  25
ottobre 2020. 
  2. Con riferimento al contributo a fondo perduto di cui al comma 1,
si applicano le disposizioni di cui ai commi da 3 a 11  dell'articolo
1.  Il  valore  del  contributo  e'  calcolato  in   relazione   alle
percentuali riportate nell'Allegato 2. 
  3. Agli oneri derivanti dal  presente  articolo,  valutati  in  563
milioni di  euro  per  l'anno  2020,  conseguenti  all'ordinanza  del
Ministro della salute del 4 novembre 2020, pubblicata nella  Gazzetta
Ufficiale  n.  276  del  5  novembre  2020,  si  provvede  ai   sensi
dell'articolo 34.))